Home / amarcord / Quando la Vecchia Signora strappava lo scudetto al Napoli

Quando la Vecchia Signora strappava lo scudetto al Napoli

Anche quest’anno è sempre e solo JuventusNapoli. Alcuni la chiamano “la sfida infinita“, altri la considerano la partita più importante dell’anno, anche più del Derby d’Italia contro l’Inter. Per molti è una comune sfida, vista la netta egemonia bianconera in casa. Sì, perché da quando esiste lo Stadium il Napoli a Torino non ha ma vinto. L’ultima vittoria dei partenopei sotto la Mole risale al 31 ottobre 2009, quando all’Olimpico lo scontro si concluse sul 2-3. 

Una sfida decisiva ormai da anni quella dei due gruppi, soprattutto in chiave scudetto e per ora la Juventus risulta essere la favorita. Una partita che ha riservato sempre grandissime emozioni, dal 2-0 allo Stadium nella stagione 2012-2013, quando dopo l’1-0 di Caceres, Paul Pogba segnò un super gol (il primo in Serie A); al 3-0 della stagione dopo quando Llorente, Pirlo e Pogba fecero esplodere il pubblico, specialmente gli ultimi due con un gol su punizione del “Maestro” e un gol da spiaggia del francese. 

Ma tra tutti gli incontri delle due parti oggi proviamo a ripercorrerne uno in particolare. Parliamo di Juventus-Napoli del 13 febbraio 2016, quando in palio c’era il primato per il tricolore. I bianconeri, dopo un inizio di stagione non entusiasmante, si presentano all’avversario con 14 vittorie consecutive. I partenopei, primi in classifica sperano di allungare e staccare la Juventus, per rincorrere il sogno scudetto con un Gonzalo Higuain in grande spolvero e un Maurizio Sarri esordiente sulla panchina di una grande di Serie A. La partita si preannuncia entusiasmante. Tanto agonismo messo in campo dalla Juventus con le scorribande di Alex Sandro appena approdato alla corte di Allegri e un Juan Cuadrado in grande forma. Il Napoli dal canto suo fa paura, le ripartenze di Insigne e Hysaj mettono a dura prova il reparto difensivo bianconero, specialmente nel primo tempo quando su cross del terzino destro albanese Leonardo Bonucci salva un gol già fatto di Higuain con una spaccata al volo. L’incontro resta equilibrato fino all’87’ quando Evra, dopo una bella sponda di testa di Alex Sandro, serve Simone Zaza che si accentra e lascia partire un sinistro potentissimo. Il pallone viene deviato quanto basta da Raul Albiol per scavalcare Pepe Reina. Sorpasso avvenuto, la Juventus è prima in classifica, il Napoli cede il posto alla vecchia signora.

A distanza di due stagioni la storia sembra ripetersi, ora le due squadre sono vicinissime, specialmente alla luce degli incontri di mercoledì sera: La Juventus è a quota 85, il Napoli a 81, 4 punti che possono significare sicurezza per i bianconeri, ma anche un campanello d’allarme in vista delle 5 partite rimanenti.

 

Check Also

CAGLIARI, Juve defilata nella corsa a Barella. I bianconeri…

Nicolò Barella è stato uno dei protagonisti di questo avvio di stagione del Cagliari. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.