Home / News / Allegri e l’europessimismo bianconero
SLIDE_ALLEGRI_04

Allegri e l’europessimismo bianconero

 “Allegri si è rotto le scatole. E quando, nel dopo partita di Atene, sono di nuovo saltate fuori le «finali perse» dalla Juventus ha sbottato. «In uno accalorato discorso nella sala stampa del Karaiskakis, Allegri centra uno dei punti fondamentali dello juventinismo moderno: l’esistenza di una forte corrente europessimista all’interno del popolo bianconero. Non è la maggioranza, ma si fa sentire e in prossimità di importanti appuntamenti di coppa condiziona larghe fette del tifo. D’altra parte, ossessione è la parola giusta. E trattasi ormai di vecchia, non nuova psicosi, perché la Juventus perde finali di Coppa dei Campioni dal 1973 e nel corso degli ultimi quarant’anni si è fatto strada, strisciando, un pessimismo corrodente nell’animo del popolo juventino. E’ cresciuto con le sciagurate avventure di fine Anni 90, si è consolidato nel quindicennio che dal 2003 al 2017 ha visto la Juventus centrare e perdere tre finali di Coppa, nonostante la catastrofe di Calciopoli abbia decapitato il club a metà di questo periodo. La Coppa dalle grandi orecchie è un incubo anche per alcuni giocatori simbolo del club a partire dal vicepresidente Nedved e dal capitano Buffon. Allegri è schietto e  punta il dito, ma non per rancorosa vendetta nei confronti dei suoi critici, ma per aiutare a crescere un club e i suoi tifosi. «Non conviene a nessuno questo pessimismo»” Lo riporta tuttosport

Check Also

juventus-mascotte-zebra-settembre-2015-ifa

Fiorello: “Juve-Inter noiosa, i bianconeri si meritavano la vittoria”

Rosario Fiorello, grande tifoso dell’Inter, ha parlato del derby d’Italia a Radio2, durante la trasmissione ‘Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *