Home / News / ALLEGRI: “Non dovevamo regalare punizioni. Ora dobbiamo rialzarci”
Immagine dall'account twitter ufficiale della Juventus

ALLEGRI: “Non dovevamo regalare punizioni. Ora dobbiamo rialzarci”

Il mister Massimiliano Allegri ha analizzato ai microfoni di Sky la sconfitta contro lo United:

Ti è mai capitato di reagire come Mourinho?

“No, vado via subito per evitare reazioni… Reagisco contro la squadra quando si addormenta”.

Lanceresti la giacca a Cuadrado?

“No, dispiace perdere per la gara fatta. Dovevamo chiudere, qui mettono Fellaini davanti e non dovevamo regalare punizioni. E’ una cosa che facciamo spesso ultimamente, l’unico modo oggi per subire era questo. La squadra ha fatto bene, siamo in testa e abbiamo due gare per qualificarci e arrivare primi. Partite Juve-Manchester ci sta che vadano così, vedendo l’andamento no ma il calcio è così. Abbiamo giocato bene, ma abbiamo perso. Rialziamoci, domenica c’è una grande partita e perdere ci può far bene”.

Dispiace anche per il capolavoro di Ronaldo sminuito?

“E’ dispiaciuto come tutti, potevamo essere primi oggi. Sono fortunati loro, anche con il Bournemouth hanno vinto in modo simile. Restiamo sereni, giochiamo. Era importante qualificarci stasera, lavoreremo per il futuro”.

Quando Cuadrado ha sbagliato cosa hai detto?

“Nulla, è la punizione al limite su Mata del gol. Ho detto che alla prossima palla alta, sicuro, avremmo preso gol. Bella partita, ma se prendi due gol non vinci…”.

Non segnate per la produzione enorme.

“Il gol è stato straordinario, ci sono state palle gol importanti. Dovevamo buttarne tre o quattro dentro. Non si può vincere sempre, diciamo che nelle tre settimanali abbiamo perso quella meno importante ai fini finali…”.

Check Also

NAZIONALI, Quindici i convocati bianconeri. Matuidi sfida in casa Bentancur

Il sito ufficiale della Juventus riporta tutte le convocazioni in Nazionale dei suoi calciatori. Ecco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.