Home / juventus women / Dal poker al Tavagnacco allo Spareggio Scudetto, la Juventus Women ritrova Bonansea nel momento più importante della stagione
slide_juventuswomentavagnacco

Dal poker al Tavagnacco allo Spareggio Scudetto, la Juventus Women ritrova Bonansea nel momento più importante della stagione

Come prevedibile, non è bastato l’ultimo turno di Serie A per stabilire la Squadra Campione d’Italia e sarà necessario lo spareggio. Juventus Women-Brescia, quarto atto, Sabato alle ore 15 sul campo neutro di La Spezia. Ma su quest’ultimo punto c’è da attendere ancora l’ufficialità della Lega Nazionale Dilettanti: sono in tanti, infatti, a lamentarsi della contemporaneità con Juventus-Verona, gara conclusiva della Serie A e match d’addio di Gianluigi Buffon, nonché il palcoscenico dove i bianconeri verranno premiati per la settima volta consecutiva – su sette – all’Allianz Stadium. Il buonsenso imporrebbe di giocare in una data, o almeno un orario, diverso, sia per mettere i tifosi juventini nelle migliori condizioni possibili di seguire la partita sia per il movimento femminile stesso: come più volte ribadito, la sfida tra queste due squadre è quanto di meglio il movimento abbia da offrire e giocare in contemporanea con una partita ricca di suggestioni come Juventus-Verona inficerebbe sicuramente sugli ascolti, sulla copertura mediatica (e televisiva) e, soprattutto, sulla partecipazione allo stadio. Nelle condizioni così dipinte, infatti, risulta difficile pensare ad un mini-esodo da Torino verso La Spezia, considerando che a distanza di pochissime ore si festeggerà lo scudetto della società maschile per le vie del centro città. Quella partecipazione e quel calore che, invece, hanno travolto il Tavagnacco nell’ultimo turno a Vinovo, in una cornice di pubblico strepitosa e in un’atmosfera elettrica e festosa. Ma non è tutto: il ritorno in campo di Barbara Bonansea, che ha deliziato subito tutti con giocate e con una doppietta in soli 45’ di partita giocati, è stata la ciliegina sulla torta in una giornata meravigliosa di Sport. Il bomber, dunque, è pienamente recuperato e punta il Brescia e lo spareggio. Lei, tra l’altro, non ha potuto dare il suo contributo nei precedenti due confronti con le leonesse, da cui la sua squadra era uscita con le ossa rotte, poiché nel primo – il match di ritorno in campionato – aveva lasciato il campo anzitempo per l’infortunio e nel secondo – quello di Coppa Italia – era ancora indisponibile per lo stesso problema. L’unica infortunata resta ancora Isaksen, ferma ai box ormai da tempo per un problema al ginocchio. Da valutare, invece, le condizioni di Giuliani. L’estremo difensore, nell’ultimo turno, si è infortunata da sola al ginocchio sinistro  in un’uscita alta, e la sua disponibilità è fortemente in dubbio. Per il resto, tutte presenti per lo spareggio. Il quarto atto, quello decisivo, quello più importante di tutti. Quello da vincere a tutti i costi per entrare nella storia e conquistare il primo, storico, tricolore.

Check Also

slide_championsleague_01

PROBABILE FORMAZIONE, Allegri non rischia e si affida alle certezze. Si gioca col 4-3-3

TuttoSport, sul proprio sito ufficiale, ipotizza la probabile formazione della Juventus, che questa sera andrà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *