Home / blu / Higuain a tutto tondo: le critiche, Ronaldo, Sarri e la Juventus
slide_higuain

Higuain a tutto tondo: le critiche, Ronaldo, Sarri e la Juventus

“Il gol è come un dipinto. Per farlo ci vuole talento, pazienza, determinazione, precisione per arrivare alla perfezione. E se si sbaglia l’artista come il calciatore può prendersela solo con se stesso. Lo sostiene Gonzalo Higuain che, in una lunga intervista al mensile So Foot in edicola in Francia lunedì, aggiunge: «Nessuno è più vicino alla bellezza di un numero 9». Sensibile, Higuain, lo è alle critiche, ma per come le intende Cristiano Ronaldo: «Ha detto una grande verità: nel calcio i nemici ti rendono migliore, non perché ti mostrano che sbagli, ma perché le loro critiche sono destinate ai più forti». Ma sensibile, l’argentino, lo è pure se uno come Gianluigi Buffon lo protegge: «Dopo una vittoria a Udine in cui rimasi a secco, mi diede i brividi: disse che incarnavo lo spirito Juve e che avrebbe chiesto ad Allegri di mostrare la mia partita per una settimana alla squadra. Complimenti di uno come lui mi rendono doppiamente felice.»Come Sarri che lo spinse a migliorarsi: «Disse che ero pigro perché voleva segnassi come Messi e Ronaldo. Aveva un po’ ragione. Dopo infatti ho fatto 36 gol». E così è arrivata la chiamata della Juve: «Non è stata una decisione facile, ma ne sono fiero e felice visto che poi ho disputato una finale di Champions». Grazie magari anche ai nuovi compagni: «Se non gioco bene, capita che me lo facciano notare, ma per farmi sentire importante. Le loro critiche mi hanno migliorato. Ho voluto provare che su di me non si sbagliavano». ” Lo riporta la Gazzetta dello Sport

Check Also

juventus-mascotte-zebra-settembre-2015-ifa

Fiorello: “Juve-Inter noiosa, i bianconeri si meritavano la vittoria”

Rosario Fiorello, grande tifoso dell’Inter, ha parlato del derby d’Italia a Radio2, durante la trasmissione ‘Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *