Home / News / LEGA, L’Entella scrive alla Lega: “Ridicolizzato il calcio”

LEGA, L’Entella scrive alla Lega: “Ridicolizzato il calcio”

Continua l’attesa della Virtus Entella, che dopo la sentenza del Collegio di Garanzia del CONI ha diritto a giocare in Serie B, ma si trova tuttora in un limbo, visto che la lega cadetta non si è ancora adoperata in tal senso. E la Lega Pro, considerato che alla situazione dei liguri è collegata quella della Viterbese, ha indicato il 28 ottobre come data ultima per capire in che serie la squadra di Chiavari effettivamente giocherà. Un ultimatum fissato su base erronea, scrive l’Entella, che si rivolge al Presidente del Coni, Giovanni Malagò, affinché si attivi per risolvere la situazione: “Ill.mo Presidente come Vi è noto, il Collegio di Garanzia dello Sport, I Sezione, con decisione del 19.09.2018 (alla presente si allega copia del dispositivo Prot. N. 719/18 – doc. allegato 1), ha riconosciuto la legittimazione processuale di Virtus Entella S.r.l., in merito al deferimento dell’ A.C. Cesena Spa del 25.06.2018 per il caso plusvalenze fittizie e ha determinato che la sanzione afflittiva di 15 punti già irrogata all’ A.C. Cesena Spa, sia eseguita nel campionato 2017/2018, con la conseguente rideterminazione della classifica del campionato di Serie B 2017/2018, la retrocessione all’ultimo posto di A.C. Cesena Spa e la conseguente revoca della retrocessione di Virtus Entella Srl con l’inserimento della stessa nel campionato di Serie B in corso. La F.I.G.C. a distanza di 28 giorni da detta decisione del Collegio non ha ancora assunto i provvedimenti amministrativi necessari a dare attuazione a quanto disposto dal Collegio di Garanzia dello Sport, anzi ha giustificato questa grave omissione di atti d’ufficio con due note del 28.9.2018 e del 1.10.2018 del Commissario Straordinario della Figc Roberto Fabbricini, che fanno riferimento ai Ricorsi contro la sentenza del Collegio di Garanzia del 19.09.2018, notificati dalla Figc e dalla Lega B al TAR del Lazio, con contestuali richieste cautelari di sospensiva dell’efficacia della sentenza del Collegio di garanzia. Nell’ udienza svoltasi il 9 ottobre presso la I Sezione Ter del TAR di Roma, le stesse Figc e Lega B hanno ritirato le richieste di sospensiva, dilatando in modo dilatorio i tempi processuali fino alla data della fissazione dell’udienza, che discuterà il merito dei ricorsi, prevista non prima della metà di novembre. La Lega Pro, ieri, ha reso noto con un Comunicato, che chiederà alla Virtus Entella S.r.l. di disputare le gare del Campionato di Lega Pro a partire dal 28 ottobre, dando per scontato che nell’udienze del 23 ottobre presso il TAR del Lazio verrà discusso il merito del ricorso della FIGC e della Lega B contro la sentenza del Collegio di Garanzia del 19.09.2018; tale supposizione è del tutto erronea; nonostante le richieste formulate verbalmente dall’Avv. Chiti nell’udienza del 9 ottobre e i solleciti formali, comprensivi dell’istanza di prelievo inviata in data odierna, l’udienza per discutere il merito del ricorso non è ancora stata fissata.In questa paradossale situazione, la Virtus Entella rischia di subire dalla Lega pro e dalla Figc, l’obbligo di giocare il 28 ottobre la sua seconda partita in Lega Pro, nonostante la sentenza del Collegio di Garanzia, massimo organo giudicante della Giustizia Sportiva Italiana, che ha decretato la sua riammissione in Serie B, sia intonsa ad applicabile, mai smentita da nessun organo giudicante, ma solamente osteggiata con comportamenti incomprensibili e fortemente penalizzanti nei nostri confronti, da parte di Figc e Lega B. Ill.mo Presidente, a fronte del perpetrarsi di questa situazione che oltre ad aver ridicolizzato il nostro sistema calcistico in tutto il mondo mina totalmente la credibilità del Collegio di Garanzia del CONI come supremo organo della Giustizia Sportiva ( che giudice è quello che vede disattese le sue decisioni senza che nulla accada?) Le chiediamo di intervenire presso il Collegio di Garanzia dello Sport, affinché, ai sensi dell’Articolo 12 bis comma 5 dello Statuto del Coni, lo stesso Collegio si esprima definitivamente in funzione consultiva sulla legittimità della mancata ottemperanza da parte della Figc e della Lega B della Sentenza del Collegio di garanzia del 19.09.2018”.

Check Also

D’ANNA, L’ex allenatore del Chievo: “La penalizzazione ha complicato tutto ma la società non ha gestito la situazione”

Lorenzo D’Anna ex allenatore del Chievo è tornato a parlare dopo l’esonero dal Chievo e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.