Home / News / Genoa-Juventus 2-0. Prima sconfitta dei bianconeri. A deciderla le reti di Pandev e dell’ex Sturaro. Rileggi il nostro live

Genoa-Juventus 2-0. Prima sconfitta dei bianconeri. A deciderla le reti di Pandev e dell’ex Sturaro. Rileggi il nostro live

È una giornata nuvolosa qui allo stadio De Ferraris. Il Genoa, padrone di casa, ospita i detentori del titolo di Campioni d’Italia della Juventus. Questo match apre la domenica della 28esima giornata di campionato e potrebbe portare momentaneamente -in caso di vittoria-, i bianconeri a più 21 dal Napoli secondo. Lo stato di forma della Grifone allenato dall’ex Ct della Nazionale Cesare Prandelli, li vede arrivare da una sconfitta esterna in casa del Parma. In una classifica dove i punti nella zona bassa sono assai preziosi, non è da sottovalutare il pericolo che potrebbe creare la squadra ligure con i due giovani attaccanti Kouamé e Sanabria. Presente uno in campo ed uno in panchina, due vecchie conoscenze bianconere: Domenico Criscito, che ha esordito in Serie A con la maglia della Juve nel campionato 2007/08, e Stefano Sturaro, bianconero per 4 anni dalla stagione 2014/15 alla 2017/2018. La squadra bianconera sta vivendo invece un ottimo momento di forma ed umore dopo la grande impresa di segnare tre reti e di passare il turno di Champions contro l’Atletico Madrid. Allegri approfitta dell’ampio vantaggio sui partenopei convocando due giovani della primavera, e chissà che non li faccia esordire regalando loro la possibilità di mettersi in luce per il futuro. Meno di mezz’ora al fischio d’inizio, mettetevi comodi, a raccontarvi questa partita ci pensiamo noi di MB!

FORMAZIONI UFFICIALI:

GENOA (4-4-2): Radu, Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito, Lazovic, Radovanovic, Rolon, Lerager, Sanabria, Kouamé.

A disposizione: Marchetti, Jandrei, Gunter, Giuseppe Pezzella, Biraschi, Mazzitelli, Bessa, Sturaro, Veloso, Lapadula, Pandev, Dalmonte.

Allenatore: Cesare Prandelli

JUVENTUS (3-5-2): Perin, Caceres, Bonucci, Rugani, Cancelo, Can, Pjanic, Bentancur, Alex Sandro, Dybala, Mandzukic.

A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Chiellini, Matuidi, Bernardeschi, Spinazzola, Kean, Caviglia, Moreno.

Allentore: Massimiliano Allegri

Arbitro: Marco Di Bello

Il Genoa interrompe la striscia di imbattibilità della Juventus dopo 26 partite in trasferta e segna anche la prima sconfitta dei campioni d’Italia di questa stagione. Troppi errori a centrocampo da parte dei bianconeri. Nonostante l’assenza di alcuni giocatori importanti ha forse un po’ inciso negativamente, c’è anche da contare la stanchezza derivante dalla partita in Champions contro l’Atletico. Bisogna anche ammettere che il Genoa visto quest’oggi, ha disputato una splendida partita. La Juve rimane momentaneamente a +18 dal Napoli che affronterà tra le mura domeniche del San Paolo l’Udinese. Appuntamento al 30 marzo, quando la Juve tornerà a giocare dopo la sosta per la Nazionale tra le mura domestiche dell’Allianz Stadium dove ospiterà l’Empoli.

90’+4′: Finisce qui. Il Genoa vince 2 a 0 contro la Juventus

90’+2′: Genoa che ora controlla il pallone incitato dagli ‘Ole’ dei suoi tifosi.

90′: Saranno 4 i minuti di recupero

88′: C’è amarezza e confusione nei giocatori bianconeri. Allegri dalla panchina continua a sgolarsi ed a incitare i propri ragazzi nonostante lo svantaggio.

85′: Ammonito Emre Can per un fallo pestone tirato a Criscito. Probabilmente è figlia della frustrazione dello svantaggio bianconero

82′: Ammonito Goran Pandev per essersi tolto la maglia dopo il gol

81′: Il Genoa segna il gol del 2 a 0 con Goran Pandev. Kouame approfitta di un pallone perso dai bianconeri in zona d’attacco lanciando la ripartenza del grifone. Due contro due, scarica sul compagno che nel frattempo si era liberato dalla marcatura di Rugani e col sinistro realizza la rete del 2 a 0.

78′: Kouame! Occasione nata dall’errore di Emre Can, che serve l’attaccante genoano. Fortunatamente il classe ’97 spara alto sopra la traversa

77′: Terzo ed ultimo cambio anche per Allegri: fuori Bentancur dentro Spinazzola 

75′: Terzo ed ultimo cambio del Genoa: fuori Radovanovic dentro Miguel Veloso 

73′: Secondo cambio della Juventus: fuori Mario Mandzukic dentro Moise Kean 

72′: Il Genoa passa in vantaggio con il gol di Stefano Sturaro. Colpo di destro da fuori area che inganna Perin a causa di un rimbalzo proprio davanti al portiere bianconero.

70′: Secondo cambio per il Genoa: esce Lazovic ed entra l’ex bianconero Stefano Sturaro 

67′: Dybala! Pjanic dalla bandierina dell’angolo serve la Joya, posizionato fuori area che tenta la botta al volo, ma il suo destro vola altissimo sopra la traversa

64′: Grande intensità da parte di entrambe le squadre: è un secondo tempo più vivo e con più agonismo e fame di vittoria da parte di entrambe le squadre

61′: Emre Can! Cross di Mandzukic per il tedesco ex Liverpool che tenta la conclusione con una rovesciata. Ma la palla termina alta sopra la traversa

60′: Primo cambio anche per i padroni di casa: fuori Sanabria dentro Pandev 

59′: Primo cambio bianconero della gara: fuori Cancelo dentro Bernardeschi 

59′: Genoa galvanizzato dalla rete annullata alla squadra avversaria che si spinge in avanti a caccia del gol del vantaggio

57′: Il VAR annulla il gol di Dybala. Emre Can è scattato anticipatamente nel primo lancio precedentemente alla conquista del pallone di Cancelo che ha poi portato alla rete del vantaggio. Si resta 0-0

56′: GOOOOOOOOOL DI PAULO DYBALAAAAAA!!!! Cancelo dal fondo sinistro mette un cross teso ad uscire per Dybala che di prima calcia e realizza la rete del vantaggio!

52′: Momento di grande intensità della Juventus che mette sotto assedio la difesa dei padroni di casa cercando il giusto varco per il gol

49′: Lerager crossa in mezzo Kouame cerca di fare da sponda per il compagno Sanabria, ma Pjanic spazza via con sicurezza pulendo l’area bianconera

47′: Nessun cambio nelle due squadre al rientro in campo: si riprende con i 22 iniziali

46′: Nulla da fare, la Juventus non riesce a concretizzare l’occasione da calcio da fermo

46′: Subito in avanti la Juve: Dybala conquista una punizione da buona posizione

45’: Si ricomincia! Sarà la Juve a dare il primo giro di palla!

Primo tempo abbastanza equilibrato con qualche occasione in più per il Genoa padrone di casa. Juventus forse ancora stanca dopo il match intenso di martedì contro l’Atletico. Ai microfoni di DAZN uno dei migliori in campo finora, il genoano Kouame: “l’arbitro ha dato prima il rigore e poi ha optato per il il tocco di mano da parte mia. Siamo consapevoli di dover far molto per portare a casa i 3 punti. Non pensiamoci più all’occasione del rigore andiamo avanti“.

45’+2′: Finisce qui il primo tempo.

45′: Saranno due i minuti di recupero

43′: Lerager! Pericolo per la Juventus: dalla destra parte un cross basso teso ad uscire, Lerager tenta di prima intenzione, ma la palla finisce alta sopra la traversa

41′: Rientra in campo Mandzukic. Nel frattempo la Juve ha battuto il calcio d’angolo nato dall’occasione in cui è finito a terra il croato, ma nessuno dei bianconeri è riuscito ad approfittarne dell’occasione dalla bandierina

40′: Finisce a terra Mandzukic dopo l’ultimo cross da parte di Cancelo. Il croato ha subito un colpo alla caviglia sinistra. Uscirà momentaneamente dal campo per controlli

38′: Juventus in avanti: serie di cross a cercare i saltatori bianconeri. Attenta però la difesa del Genoa, che neutralizza i vari tentativi. Primi veri sussulti di assalto da parte della capolista

35′: Sanabria! Spizzata di testa da parte dell’attaccante del Grifone. La sua conclusione però non trova la porta

32′: L’arbitro Di Bello rivedendo le immagini, denota che precedentemente al tocco con il braccio di Cancelo, Kouame nel tentativo di staccare di testa, colpisce ance lui con il braccio. Si riprende con la rimessa dal fondo

30′: VAR REVIEW: possibile calcio di rigore per il Genoa a causa di un tocco col braccio da parte di Cancelo

30′: Kuoame! Tentativo da parte del giovane genoano su sviluppo di calcio d’angolo. Perin riesce ad evitare la rete con un intervento provvidenziale

26′: Pressing alto del Genoa che tenta la via del gol con un lungo lancio per Criscito, che controlla in area ma la difesa bianconera riesce a sventare il pericolo

23′: Seconda ammonizione per la squadra di Allegri: Caceres con ingenuità colpisce Lazovic prendendo le gambe e non la palla.

22′: Dybala! Incursione della Juve spinta da Mandzukic il quale scarica sulla Joya. L’argentino si sposta la palla sul destro, ingannando un difensore genoano, ma la sua conclusione colpisce Lazovic e diventa facile preda di Radu

19′: Giropalla dei bianconeri alla ricerca di spazi. Finora è mancata un po’ la precisione da parte della squadra di Allegri

16′: Sanabria! Kouame entra in area, Rugani mura ma la palla rotola sui piedi di Sanabria che tenta la botta al volo. Perin si tuffa e scaccia una palla destinata a gonfiare la rete

16′: Occasione Genoa: Radovanovic non aggancia un pallone insidioso filtrato nell’area bianconera. Perin ringrazia e fa scivolare la palla out

13′: Occasione per la Juventus con Mandzukic: filtrante di Bentancur a cercare il croato, Romero, in pressing su di lui, scivola allungando la palla quanto basta per far perdere il tempo all’attaccante bianconero e facendo rotolare la palla tra le braccia di Radu

10′: Kouame! Tiro da fuori del genoano che esce di poco a lato dalla porta difesa da Perin

7′: Padroni di casa molto più pericolosi finora rispetto ai bianconeri

5′: Ammonizione per Alex Sandro: il brasiliano è entrato in modo scomposto su Lazovic

3′: Primo giallo della gara: Romero falcia Cancelo lanciato verso la metà campo genoana dopo la ripartenza nata dal calcio d’angolo sprecato dai padroni di casa

3′: Incursione del Genoa con il giovane Kouame che penetra in area bianconera. Bonucci chiude in calcio d’angolo

1′: Si comincia! Sarà il Genoa a dare il primo giro di palla

Check Also

QUI FIORETINA WOMEN, Adami: “Faremo di tutto per strappare un risultato positivo a Torino”

In vista dell’importante partita tra la sua Fiorentina e la Juventus, la calciatrice Viola, Greta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.