Home / blu / MARCHISIO, “Vi racconto com’è cambiata la mia vita da quando ho smesso di fare il calciatore”

MARCHISIO, “Vi racconto com’è cambiata la mia vita da quando ho smesso di fare il calciatore”

Claudio Marchisio, ex centrocampista della Juventus ed calciatore da circa 4 mesi, ha rilasciato un’intervista ai colleghi di TuttoSport, raccontando come vive la sua giornata ora che ha smesso di giocare a pallone. Queste le sue parole: “Quando ancora giocavo mi appassionava fare impresa. Mi piace costruire dei progetti imprenditoriali, circondarmi di persone preparate che hanno grande entusiasmo e assieme a loro trasformare idee astratte in qualcosa di concreto. Penso alla “Mate”, un’agenzia che ho creato qualche anno fa per curare i diritti di immagine degli atleti. È un aspetto che ho sempre cercato di gestire con grande attenzione durante la mia carriera e di conseguenza è un settore nel quale credo di aver maturato delle solide competenze. Un’altra parte importante del mio tempo è occupata da “Legami”, una catena di sushi restaurant che ho fondato assieme ad altri soci. Vogliamo crescere e mantenere la qualita? sempre molto elevata, d’altronde e? cio? che ho sempre fatto anche da calciatore. Non so lavorare diversamente“. Ha poi continuando parlando di cosa ha riscoperto da quando ha smesso di correre dietro al pallone:  “Le tre cose che ho riscoperto? La prima è quella di poter dare la priorità alla mia famiglia senza dover incastrare le loro esigenze ad un calendario complicato. Al secondo posto colloco l’entusiasmo nel mettermi alla prova in nuove esperienze. Il calcio è stata la mia professione per molti anni e la mia passione da sempre, però la bellezza nel trovare lo stesso entusiasmo nel fare cose diverse mi ha colpito in maniera positiva. E poi ho riscoperto il piacere di sciare: è stato davvero bello riprendere. Quando sono a casa faccio colazione con mia moglie e i bambini e se riesco li accompagno a scuola. Poi vado in ufficio e la sera spesso mi alleno o organizzo delle partite di calcio divertentissime con i miei amici. Una giornata non molto diversa da quella di tante persone. In questo periodo sto anche girando tanto per lavoro ed eèun aspetto che mi piace moltissimo. Infine, non poteva mancare il pensiero verso la Juventus, squadra della quale ha sempre tifato: Le partite della Juve? Se non sono in giro per lavoro, le seguo tutte, con quell’adrenalina che mi ha sempre accompagnato da bambino, da calciatore e ora da tifoso. Chi vincerà il campionato e la Champions? Non ho la sfera di cristallo, ma ho sempre una lettera che mi gira nella testa: la J. Chissà cosa vorrà dire (risata)”.

Check Also

WOMEN, Rinviata la gara con l’Empoli

La Juventus Women non scenderà in campo domani, 26 febbraio, contro l’Empoli Ladies, match valido …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *