Home / blu / Marotta al lavoro per il dopo Bonucci: ecco i tre candidati
slide_vandijk

Marotta al lavoro per il dopo Bonucci: ecco i tre candidati

Il nome caldo per il dopo Bonucci continua ad essere quello dell’argentino con passaporto spagnolo Ezequiel Garay. Marcantonio alto quasi un metro e 90, abile nell’uno contro uno e nel gioco aereo nonché dotato di discreta padronanza tecnica. «Un ottimo giocatore», insomma, come l’ha sornionamente battezzato Beppe Marotta pochi giorni fa. Le cifre non sono esattamente low cost e la concorrenza non manca: il Valencia ha infatti recentemente rifiutato l’offerta di 20 milioni di euro avanzata dallo Spartak Mosca. Marotta sa che dovrà fare uno sforzo in più, ma sa anche di poter contare sull’aiuto del giocatore, più propenso ad assecondare un’avventura in Italia piuttosto che un ritorno in Russia (ha giocato nello Zenit San Pietroburgo dal 2014 al 2016).

Ma attenzione, perché sul radar mercato bianconero lampeggia anche il nome ancor più intrigante di Virgil van Dijk, difensore 26enne olandese in forza al Southampton. Ancora più massiccio (193 centimetri per 92 chili di peso forma) di Garay e ancor più a proprio agio in fase di impostazione dell’azione. Manco a dirlo, però, più costoso: la Juventus ha smosso il terreno scoprendo che il club inglese difficilmente propone una valutazione che poco si discosta rispetto ai 30 milioni di euro. Anche il Chelsea, peraltro, è fortemente interessato all’olandese.

La Juventus, comunque, monitora la situazione. Tenendo peraltro in caldo anche la pista che può portare a Jerome Boateng, campione tedesco che alcune indiscrezioni danno in rotta con il Bayern Monaco. Profilo di altissimo livello anche questo, così come di alto livello ovviamente è la sua valutazione. Sopra i 30 milioni di euro.

Check Also

juventus-mascotte-zebra-settembre-2015-ifa

Fiorello: “Juve-Inter noiosa, i bianconeri si meritavano la vittoria”

Rosario Fiorello, grande tifoso dell’Inter, ha parlato del derby d’Italia a Radio2, durante la trasmissione ‘Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *