Josè Mourinho ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa in vista della sfida di Champions League contro la Juventus. I Red Devils sono reduci dal pareggio subito al 96′ dal Chelsea e allo stop contro il Valencia nell’ultima in Europa. Ecco le parole di José Mourinho:

REAL MADRID – «Io di nuovo al Real Madrid? No, mi piace stare qui. Continuare qui fino all’ultimo giorno di contratto, e anche oltre».

RONALDO – «Queste domande sono superflue, è uno dei migliori di sempre direi. E’ inutile chiedere qualcosa su di lui, è uno dei migliori di tutti i tempi. Basta».

ATMOSFERA – «Ci siamo rimessi in forma in queste ultime partite, facendo vedere quello che sappiamo fare. Vogliamo farlo anche domani. Contro il Chelsea c’erano delle emozioni contrastanti. Da una parte eravamo contenti della prestazione collettiva, dall’altro delusi per il risultato. Noi dobbiamo cercare di sfruttare al massimo queste sensazioni positive per giocare una buona partita. Giochiamo contro una delle candidate a vincere la Champions ed è quello che aumenta le motivazioni».

POGBA – «Tutti ne stanno parlando perché gioca con la sua ex squadra. Ma non ne voglio parlare. Non voglio parlare nemmeno coi giornalisti spagnoli che mi chiedono solo di Ronaldo».

RISSA COL CHELSEA – «Vorrei ringraziare Sarri perché è stato molto onesto, così come il Chelsea. Quel ragazzo è venuto a chiedermi scusa e non merita di essere licenziato. Non bisogna rovinare la carriera di un giovane che può diventare potenzialmente un ottimo allenatore. Appena si è scusato la storia è finita».

MARTIAL – «Ha giocato due bellissime partite e lui è stato bravo».

JUVENTUS – «Cos’ha la Juve in più a parte Ronaldo? Bonucci, Cancelo, Emre Can. Speriamo che lui possa tornare a giocare presto. La Juve ha tanto ed un anno in più di esperienza con il proprio allenatore. Allegri ha vinto sette campionati di fila ed ha un giocatore veramente speciale. Sono più di un semplice candidato alla vittoria della Champions».