Home / Calciomercato / SIQUEIRA, “Nel 2014 all’Atletico giocavamo con la stessa difesa. Sono stato vicino alla Juve…”

SIQUEIRA, “Nel 2014 all’Atletico giocavamo con la stessa difesa. Sono stato vicino alla Juve…”

L’ultimo Juventus-Atletico in Champions, a Torino, è datato 9 dicembre 2014. Fase a gironi: risultato finale 0-0. “Vuoi sapere i nomi della difesa di quell’Atletico? La stessa dell’andata dell’ottavo giocato al Wanda eccetto uno: Juanfran, Gimenez, Godin e… e poi c’ero io!”. Guilherme Siqueira, ha raccontato a Gianlucadimarzio.com. O più semplicemente ‘Ghije’, con accento argentino, che è “esattamente come mi chiamava il Cholo”. Un aggettivo per il tuo ex allenatore? “Potrei dirtene mille di positivi su di lui”. Allora scegliamo noi: “superstizioso”.
Ce lo spiega Siqueira. “Prima di ogni partita Simeone ha il suo rituale, che non cambia mai. Fa sempre le stesse cose, dalla scelta dell’hotel in cui alloggia la squadra al posto in cui sedere nel bus che porta allo stadio. Pure il suo staff è attentissimo a questi dettagli extra calcio!”. Anche se, stringi stringi, conta la prestazione in campo. “Ovviamente”. Ma per riassumere lo stile di gioco della squadra rojiblanca basterebbe utilizzare una sola parolina, assolutamente chiave e totalizzante: cholismo. Definiamola. “Ad oggi posso dire che è la religione in cui crede l’Atletico Madrid. Da quando è arrivato Simeone, il club è cambiato in tutto, soprattutto nella mentalità, vincente”.
Ma l’Atletico non è solo il Cholo perché ogni tassello del puzzle ha la sua importanza. A partire dal direttore sportivo – italiano! – Andrea Berta: “E’ un grandissimo professionista e una bravissima persona” ricorda Siqueira. E aggiunge: “Quando ero all’Atletico lui era sempre lì, pronto a darmi il consiglio giusto. Mi parlava, mi stava vicino nei momenti difficili. Il direttore perfetto”. In attacco la stella è Griezmann. “Hai visto contro la Juventus cos’ha combinato? Ha fatto persino il terzino! Antoine è un ragazzo stupendo, ha sempre grande voglia di imparare e migliorarsi, è questa la sua forza. Ha lavorato tanto per arrivare dov’è adesso”.

Check Also

KHEDIRA, Superati gli accertamenti medici. Il tedesco può tornare a giocare

Come riportato da Juventus.com, Sami Khedira, sottoposto lo scorso 20 febbraio a studio elettrofisiologico e ad …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.