Home / Calciomercato / Guffanti: “Bene Neto, Juve tra le prime quattro in Europa”

Guffanti: “Bene Neto, Juve tra le prime quattro in Europa”

Riccardo Guffanti, telecronista sportivo di Telelombardia ha risposto ai microfoni di Tuttojuve ad alcune domande sulla Juventus.

Dapprima si è soffermato sull’arivo di Neto: “Non penso che la Juve abbia pensato di interrompere il rapporto con Buffon (ride ndr). E’ uno dei portieri più forti al mondo e non c’è stata questa decisione. Neto ha stupito un po’ tutti. Si è presentato in Italia come un portiere poco affidabile e piano piano è diventato uno dei migliori portieri del calcio italiano. Sarei contento se la Juventus avesse acquisito questo calciatore, perchè è un ragazzo che se lo è meritato di domenica in domenica. Ed è stata brava la Fiorentina e soprattutto il suo allenatore, Montella, a proteggerlo quando non giocava bene. Di sicuro i bianconeri, nonostante ormai Buffon ha una certa età, han preso un buon estremo difensore

Il giornalista ha risposto anche sull’impegno di Champions: “La Juventus era una buona squadra lo scorso anno ed è uscita in un girone in cui non meritava di uscire non per le prestazioni, ma per l’organico che aveva a disposizione. Quest’anno è ancora più forte e quella con il Borussia è una di quelle partite in cui devi arrivare nelle condizioni psicofisiche migliori. E io la Juve l’ho candidata tra le prime quattro squadre europee“.

Infine Guffanti si è espresso sulla corsa scudetto: “La Juve ha il ruolo che ormai ha da qualche anno. Mi auguro, da sportivo, che possano rientrare più squadre – come ad esempio il Napoli – nella lotta Scudetto e quindi, non essendo di parte, per me sarebbe meglio un campionato incerto e combattutto fino all’ultima giornata. Più avvincente è, meglio è. Credo invece, visto nella vostra ottica, che il campo abbia dimostrato che sarà molto difficile che le squadre tengano questo passo. Bisogna vedere quando, oltre il campionato, ci sarà anche l’impegno europeo e se la Roma, o lo stesso Napoli, sapranno approfittare di un’eventuale perdita di punti della Juventus“.

Simone

 

 

Check Also

JUVENTUS, C’è posto per Dybala? La posizione della Joya, una questione irrisolta

Non ne facciamo una questione di status. Né di centralità nel progetto della Juventus, che …