Home / News / PAGELLE MB: Higuain spacca la gara, Dybala la apre. Benissimo anche Bonucci

PAGELLE MB: Higuain spacca la gara, Dybala la apre. Benissimo anche Bonucci

Szczesny 6.5: Intuisce il rigore di Lautaro Martinez, ma non ci arriva per questione di millimetri. Decisivo poi sempre sull’argentino al 27′ e in uscita su Vecino all’85’.

Cuadrado 6.5: Altra grande partita per il colombiano, che salta sistematicamente l’uomo in fase offensiva ed è affidabile in quella difensiva. Unico errore: stop sbagliato a centrocampo, verso il finale, e palla regalata a Barella.

Bonucci 7: Altra prestazione sontuosa del 19, che dopo l’infortunio di Chiellini ha raccolto pienamente l’eredità della leadership. Decisivo su Lukaku in 2 occasioni nel primo tempo (la prima in tackle, la seconda murando il suo tiro). Nel secondo salva il risultato intercettando il passaggio del belga diretto a Vecino.

De Ligt 5: Brutta prestazione per il ragazzone olandese, che esce spesso a vuoto e, in generale, non sembra mai sicurissimo. Errore grave al 9′, su cui rimedia Bonucci, ed errore grave anche in occasione del rigore concesso. In affanno anche nel finale.

Alex Sandro 6.5: Ottima prestazione, macchiata purtroppo dall’ingenuità in occasione del giallo. Decisivo su Lautaro in tackle, fermando l’argentino che aveva saltato come birilli un paio di compagni di squadra.

Khedira 5: Si vede pochissimo e, quando in possesso, sembra in affanno. Non la sua miglior prestazione. Dal 60′ Bentancur 6.5: Entra subito bene in partita. Suo il merito in occasione del gol di Higuain: scambio stretto con Ronaldo e passaggio chiave di prima per il Pipita.

Pjanic 6.5: Il primo errore lo commette in occasione del giallo, quando ingenuamente – credendo che il pallone finisse in fallo laterale – si fa scippare palla da Barella ed è costretto a stenderlo con un calcione. Poi la solita partita di geometrie e tantissima qualità. Suo l’assist a Dybala in occasione della prima rete.

Matuidi 6: Essenziale in pressing, meno in fase offensiva, dove spesso rallenta il gioco offensivo perdendo qualche tempo di gioco. Ma il francese, per le sue qualità in fase di non possesso, è essenziale nello scacchiere di Sarri.

Bernardeschi 4: Tocca la prima palla al minuto numero 26, peraltro sbagliando l’appoggio. A inizio ripresa ci prova con un tiro che non impensierisce minimamente Handanovic. Irriconoscibile. Dal 60′ Higuain 7.5: Sembra non essere entrato bene in partita, eppure al Pipita basta una palla buona per metterla dentro. Ancora lui, un anno e mezzo dopo, regala la vittoria ai bianconeri a San Siro e il primo posto.

Dybala 7: Pronti-via ed è una sua sassata ad incrociare a portare avanti la Juventus. Al 40′ scambia bene con Ronaldo, che spreca però un’ottima occasione. Nella ripresa ha l’occasione per portare nuovamente la sua squadra avanti, ma non riesce ad arrivare in tempo sulla palla. Dal 70′ Emre Can 6: Entra e si mette a pressare ogni giocatore che entra in possesso. Brutto intervento su un avversario che gli costa il giallo. Nel complesso, essenziale il suo apporto per riequilibrare la squadra dopo l’ingresso di Higuain e Bentancur.

Cristiano Ronaldo 6.5: Grandi giocate per il portoghese, a cui purtroppo manca solo il gol. All’8′ si porta la palla sul destro e spacca la traversa con un collo pieno. Al 40′ ha un’altra occasione per metterla dentro, ma il duello personale con Handanovic lo vince ancora il portierone dell’Inter. Nella ripresa segna, ma purtroppo per lui in offside.

Sarri 7: La squadra palleggia e domina l’Inter per 60′, salvo una quindicina di minuti nel primo tempo dopo il vantaggio bianconero in cui la squadra ha lasciato il pallino del gioco ai padroni di casa. Al 60′ osa troppo e inserisce Higuain, spostando Dybala sulla trequarti. Ma la squadra inizia a perdere terreno ed è bravissimo a correggere in tempo il suo precedente errore inserendo subito Emre Can.

 

Check Also

BARILLA: “Tridente? C’è un problema di compatibilità. Peccato per Emre Can. Demiral…”

Antonio Barillà, giornalista de La Stampa, ha parlato di Juventus a Radio Sportiva:  “Il tridente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.