Home / News / Fortissimamente Witsel, ma a centrocampo spunta un nuovo nome

Fortissimamente Witsel, ma a centrocampo spunta un nuovo nome

Se la Juventus insiste su Axel Witsel è anche per la completezza del belga, vero e proprio jolly di centrocampo. Sulle capacità di pressing non ci sono più dubbi: il 27enne di Liegi sta facendo di tutto per convincere lo Zenit ad assecondare la proposta bianconera, scrive stamani Tuttosport. Witsel non è il tipo che alza la voce, ma le cose le dice. E negli ultimi giorni il ritornello è sempre lo stesso: priorità alla Juventus, a costo di lasciare la Russia soltanto il prossimo anno a parametro zero. Una pressione moderata ed educata che sta pian piano ammorbidendo la posizione del club di San Pietroburgo. La svolta potrebbe arrivare a breve, forse già all’inizio della prossima settimana. I campioni d’Italia sono fiduciosi. E soprattutto convinti. L’ultima proposta della Juventus (18 milioni più 4 di bonus) è lontana dai 30 milioni offerti dall’Everton, ma con il passare delle ore cresce l’ottimismo sulla possibilità di arrivare a un punto di incontro. Nelle ultime ore la pole position di Witsel si è rafforzata: potrebbe bastare un piccolo passettino in avanti per giungere alla fumata bianca. Il belga ha fretta, ma è disposto ad aspettare che i tempi siano maturi.

Stallo tedesco
Witsel potrebbe essere il prossimo acquisto, ma non l’unico. Per Allegri i regali a centrocampo dovrebbero essere due. Si spiegano così i numerosi sondaggi. Luiz Gustavo è molto più che una semplice alternativa al belga. La Juventus ne sta parlando con il Wolfsburg. Marotta e Paratici si sono mossi per il prestito. Soluzione poco gradita ai tedeschi (il sudamericano ha una clausola da 32 milioni), che hanno rilanciato con Simone Zaza. Lo scambio (con conguaglio a favore per la Juventus) potrebbe accontentare entrambe le società. L’ostacolo è rappresentato dall’ex Sassuolo, che non sembra cambiare idea sulla prospettiva di un trasferimento in Bundesliga. Zaza ha già detto “no, grazie” al Wolfsburg nelle scorse settimane e tuttora preferirebbe Roma, Milan o Inter ai teutonici.
In Germania si sono diffuse voci anche su un ritorno di fiamma bianconero per Draxler, a lungo corteggiato nell’estate 2015. L’ex Schalke vuole cambiare aria e nei mesi scorsi ha ammesso di essersi pentito di non aver colto l’assist juventino. Da corso Galileo Ferraris, però, non giungono conferme. I dirigenti bianconeri, in ottimi rapporti con i colleghi del Wolfsburg, si sono immediatamente smarcati dai mal di pancia di Draxler.
Resistenze
Segnali negativi giungono da “casa Chelsea” per Nemanja Matic, sempre più blindato da Antonio Conte. Non sembrano più semplici le corse a Matuidi, per il quale il Psg non fa sconti (chiede 35 milioni) e Sissoko, sul quale c’è l’ombra del Real Madrid.
Osservato speciale
In rialzo, invece, le quotazioni di un altro francese: Tiemoué Bakayoko, 21 anni, mediano del Monaco. Un osservatore juventino lo ha visionato dal vivo anche ieri sera nel preliminare di Champions tra i monegaschi e il Fenerbahce. Bakayoko è nel mirino da diversi mesi e in Francia assicurano che qualche contatto tra i due club ci sia già stato. Tra i centrocampisti oggetto di valutazione ci sono sempre anche Brozovic (Inter), Biglia (Lazio), Herrera (Porto) e Paredes (Roma).
slide_witsel_02

Check Also

BERTONE, Il Cardinale consiglia: “Bianconeri facciano esercizi spirituali”

Tarcisio Bertone, cardinale e tifoso juventino, ha preso la parola a Radio Sportiva. SU JUVENTUS-LIONE: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *