Home / News / Acri: “Dybala dopo Messi e Ronaldo. Futuro da Pallone d’Oro”

Acri: “Dybala dopo Messi e Ronaldo. Futuro da Pallone d’Oro”

È lui il volto in copertina, l’uomo del momento. E non poteva essere altrimenti. Dopo aver illuminato la notte dello ‘Juventus Stadium’ con una doppietta stellare che ha messo in ombra il Barcellona e, soprattutto, il fenomeno Lionel Messi, per Paulo Dybala è arrivato ufficialmente oggi anche il rinnovo con la Juventus. Contratto fino al 2022 con ingaggio da vero top player, quale ha dimostrato di essere già diventato. Per fare il punto sul gioiello sempre al centro delle news Juventus, la redazione di Calciomercato.it ha sentito in esclusiva Guglielmo Acri, ex direttore sportivo di Pescara e Ternana esperto di talenti sudamericani.

Doppietta al Barcellona e rinnovo da top con la Juventus: quanto è cresciuto Dybala alla Juventus e quanto può migliorare ancora?

“Intanto bisogna dire che già da Palermo, fin dalle prime battute, si era capito che comunque si stava parlando di un giocatore di grande talento. È stata bravissima la Juve che negli ultimi anni sta facendo un lavoro eccezionale monitorando sui giovani, in Europa e soprattutto in Italia, accaparrandosi quasi sempre il meglio. Vanno dati grandi meriti alla società che dà energia al movimento italiano con questa politica che gli dà forza e soprattutto longevità a livello di talenti. Sicuramente arrivando alla Juve, che è organizzata benissimo, lui si è ambientato subito e la stessa Juventus ha sfruttato al massimo le qualità di quello che secondo me è un calciatore eccellente. Ora è uno dei migliori del panorama internazionale, credo che sarà il reale e degno sostituto di Messi e Ronaldo, non penso ci siano dubbi. Anche nell’ultimo confronto in campo internazionale credo abbia dimostrato tutto il suo valore e di poter portare per mano una squadra anche in confronti internazionali, perché i due gol che ha fatto, ma non solo, credo dimostrino tutto quello che stiamo dicendo”.

Un futuro… da Pallone d’Oro?

La Juve, avendo ufficializzato il rinnovo del suo contratto, si garantisce il contributo tecnico di quello che diventerà secondo me il calciatore per eccellenza nel panorama mondiale. Quindi grandissimo colpo e bravissima la Juventus. Parliamo del giocatore per eccellenza. Quando inizierà l’inevitabile parabola discendente di Messi e Ronaldo, per età e capacità credo che ci sarà Dybala a raccogliere l’eredità. Per me diventerà il più importante al mondo, o comunque uno dei primissimi due o tre. Per vincere il Pallone d’Oro deve proseguire il lavoro che sta facendo. All’interno del club sta dimostrando di essere un calciatore di caratura importante a livello internazionale, mentre nell’Argentina, che sta avendo difficoltà anche col cambio in panchina, sicuramente potrà solo proseguire e ambirà, dunque, al Pallone d’Oro e ad altri riconoscimenti importanti.

Dopo il rinnovo, quindi, la Juventus può star serena?

Sicuramente le tentazioni ci saranno e si faranno avanti, perché club potenti e importanti come le magnifiche otto che ci sono oggi nel panorama europeo tenteranno di accaparrarselo nei prossimi anni. Perché ricordiamolo che stiamo parlando di un calciatore ancora molto giovane, che quindi ha davanti almeno altri 10 anni di carriera. I tentativi ci saranno da parte dei vari Real Madrid, Barcellona, Bayern, Psg e così via. Credo anche che la Juventus con questa mossa si sia garantita di tenere l’argentino almeno un paio di anni. Poi, negli ultimi anni il mercato si è evoluto e può portare anche a operazioni di altissimo livello come ci sono già state. Lo stesso Higuain, raccontata un anno prima un’operazione così in pochi ci avrebbero creduto, ed invece… Considerando le potenze che ci sono in Europa, non si può mai escludere niente. Però ripeto, promettersi ancora in matrimonio per i prossimi anni penso abbia blindato Dybala ancora per un paio di stagioni, ma sempre con la guardia alzata cercando di resistere alle tentazioni di altri club importanti. Se lo hanno chiuso  adesso, vuol dire che c’è la volontà di andare avanti insieme”.

Check Also

Paratici

DS ROMA, Paratici, Pradè e Giuntoli

Non solo Ausilio in corsa per la poltrona di ds della Roma. Il cambio di società …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *