Home / News / Agnelli sul caso dei biglietti alla ‘ndrangheta, “La Juventus ha sempre difeso l’ordine pubblico”

Agnelli sul caso dei biglietti alla ‘ndrangheta, “La Juventus ha sempre difeso l’ordine pubblico”

Corriere.it ha riportato le  parole di Andrea Agnelli, con un passaggio di sette pagine scritte dal presidente della Juventus depositato negli atti di chiusura dell’indagine sulla ‘ndrangheta e le presunte infiltrazioni nel mondo del calcio.
«Il mantenimento dell’ordine pubblico soggiace a volte a delle necessità che, pur malvolentieri accettate, perseguono uno scopo primario: appunto il mantenimento dell’ordine pubblico. Ma devo ribadirlo con fermezza, i biglietti oggetto di vendita riguardavano esclusivamente persone che guidano il tifo organizzato e rispetto alle quali nessun dipendente Juventus ha mai nutrito il benché minimo sospetto, anche solo di collusioni con associazioni criminali».
Agnelli difende il dipendente incriminato della Juventus: “È una persona che conosco da sempre, di mia fiducia e che mi dà, nell’inevitabile confronto con i gruppi, dimostrazione di correttezza e soprattutto di onestà, il  responsabile della sicurezza ha un compito estremamente impegnativo in seno alla società, perché comporta necessariamente il contatto con personaggi particolari”.

Check Also

POST PARTITA, Pirlo: “Con il Verona è sempre difficile giocare. Stasera clima soporifero”

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, ha commentato ai microfoni di Sky Sport il pareggio contro l’Hellas Verona: “Abbiamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *