Home / News / AIA, Nicchi: “Non mandiamo i nostri ragazzi al macello. Tolleranza meno uno…”

AIA, Nicchi: “Non mandiamo i nostri ragazzi al macello. Tolleranza meno uno…”

A margine del Consiglio Federale, Marcello Nicchi, presidente dell’Associazione Italiana Arbitri ha parlato così ai microfoni di RMC Sport:

“Parlerà il presidente Federale, l’argomento è stato affrontato, è grave. Spero che si volti pagina, perché non si può andare avanti così. Non è possibile mandare i nostri ragazzi al macello, sono giovani e bravi, bisogna mandare un messaggio di cultura che si fa fatica a trasmettere”.

Sulle parole di Rizzoli:

“Ha richiamato una norma, ci sono pochi spazi per pensare diversamente. Bisogna far l’annuncio con il quarto uomo per smettere, se non succede richiami i giocatori a centrocampo per farli concludere, altrimenti li mandi tutti nello spogliatoio ed entra in funzione il delegato della forza pubblica”.

Sulla mancata applicazione:

“In Italia ce ne sarebbero da fare di discorsi… noi facciamo quello che ci dice il regolamento. Serve che tutti diano un contributo per diffondere la cultura. Non c’è bisogno di fare nuove norme, solo di applicarle. Tolleranza meno uno, non zero. È un problema Nazionale, noi dell’AIA siamo parte lesa”.

Check Also

RASSEGNA STAMPA, I titoli dei quotidiani sulla Juventus

Questi i titoli dei quotidiani sulla Juventus. CDS: “Io sono io”. Corriere della Sera: “Lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.