Home / blu / Al sorteggio di Nyon dopo la sbornia Derby: questa Juve non teme nessuno

Al sorteggio di Nyon dopo la sbornia Derby: questa Juve non teme nessuno

E’ vero, ha ragione Pjanic quando dice che a Vinovo non funziona come a Trigoria o a Formello: qui puoi anche vincere un Derby, lo puoi perfino fare in un modo tanto rocambolesco quanto emozionante, ma il giorno dopo è già acqua passata: la squadra, infatti, torna ad allenarsi come se nulla fosse, come se la partita contro il Torino si dovesse ancora giocare. La Juventus ha vinto e convinto, allungando sulle inseguitrice in attesa di RomaMilan e ristabilendo la propria supremazia nel capoluogo piemontese e, più in generale, nell’Italia intera. Sembra tutto perfetto, no? Sì, diciamo che è tutto positivo, perché in Corso Galileo Ferraris non sono abituati a definirsi perfetti, bensì a cercarla la perfezione. Questa Juventus sta crescendo, è evidente: il gioco migliora, l’attacco fa gol, il centrocampo gira e se da una parte la difesa continua forse a subire qualche gol di troppo, dall’altra è altrettanto vero che mancano sia Barzagli che Bonucci. Non dimentichiamoci che, nonostante il primo posto sia in Serie A che nel girone di Champions, per Allegri non è stato tutto rosa e fiori, soprattutto sotto il punto di vista degli infortuni. ma ora, piano piano, cominciano a rientrare tutti. E’ tornato Chiellini, Marchisio sembra sempre più vicino al top della condizione e, forse il recupero più dolce, anche Paulo Dybala sta mettendo sempre più minuti nelle gambe. A proposito del fuoriclasse argentino, avete visto come è entrato in partita? Scatenato, nessuno riusciva a fermarlo, tanto che ha messo lo zampino per il terzo gol dei bianconeri, che per il 70% è suo. Con lui in campo la squadra gira in un altro modo e anche per Higuain le cose cambiano, perché da “10” torna a giocare come un perfetto e letale “9”. Certo, a farne le spese potrebbe essere Mandzukic, uscito dal campo non proprio con i sorriso stampato in faccia per far posto proprio alla Joya, ma quando i problemi sono di abbondanza non è mai una brutta notizia, soprattutto se sai che puoi sempre contare su un guerriero che attacca, corre, para e difende. Insomma, la Juve della grinta, della vittoria nel Derby, di Dybala e dei gol di Higuain è pronta a tornare a lavoro, la sbornia per la vittoria durerà solo una notte, poi sarà un ricordo. Intanto domani, all’ora di pranzo, tutti davanti allo schermo ad assistere al sorteggio di Nyon, che assegnerà ai bianconeri l’avversaria per gli ottavi di finale. Ci sono nomi terribili nell’urna, dal Real di Zidane al Bayern di Ancelotti, passando per il City di Guardiola e il Psg di Cavani. La probabilità che la sorte riservi un appuntamento a dir poco ostico è alta, ma state pur certi di una cosa: nessuno sarà contento di prendere questa Juve.

Check Also

VERONA, I convocati di Juric per la sfida con la Juventus

Questi i convocati di Ivan Juric per la sfida di questa sera contro la Juventus …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *