Home / Calciomercato / Allegri: “Abbiamo fatto male, troppa fretta. In avanti serve un attaccante”

Allegri: “Abbiamo fatto male, troppa fretta. In avanti serve un attaccante”

allegri-jume-it-28Intervistato nel dopo partita dai microfoni di Sky Sport, Max Allegri ha analizzato la difficile partita di oggi pomeriggio a Udine. Ecco la trascrizione delle sue parole così come riprese da Tuttojuve.com:

Cosa non è andato nel primo tempo?

“Abbiamo fatto male, tecnicamente. C’era troppa fretta nella gestione, in troppi sopra la linea di palla. Loro facevano muro e abbiamo rischiato nelle ripartenze. Potevamo subire gol. Nella ripresa abbiamo palleggiato di più, giocando più vicini e rischiando meno. Non era semplice, l’Udinese è stata molto aggressiva. Nonostante ciò qualche occasione per segnare c’è stata. Ma il risultato è giusto, abbiamo anche rischiato di perdere”.

Ha inciso la mancanza di alternative in mediana?

“Avevo solo Padoin, entrato per Evra. Il problema è che abbiamo affrettato le giocate. Ci vuole velocità ma giocando più vicini”.

E’ più arrabbiata la Juve per non aver allungato o la Roma per non essersi avvicinata?

“Il campionato è lungo, c’è ancora di fare un sacco di vittorie per vincere…”.

Morata sembra meglio di Llorente. Come mai hai puntato sul navarro?

“Morata sia dall’inizio che a partita in corso si crea presupposti o occasioni da gol. Ho scelto Llorente perchè con il 3-5-2 le punte stanno più vicine e ci vuole chi crea spazi. Ha fatto bene, abbiamo crossato poco visto che abbiamo giocato a specchio”.

Può essere che i cambi di modulo creano difficoltà?

“Non dovrebbe, ma ci sono anche gli avversari. Oggi avevamo solo i difensori e Pirlo dietro la palla, con squadre pressanti e aggressive con l’Udinese non deve essere così. Ripartono bene, con Di Natale e Fernandes in primis”.

Matri stamane ha fatto le visite mediche preventive, c’è sempre Osvaldo. Chi preferisci?

“Son due giocatori importanti. Valuterà la società nelle condizioni di portarne uno a Torino. Per fortuna finisce il mercato domani…”.

Per fortuna per te?

“No, parte Giovinco e quattro attaccanti sono pochi. Uno serve”.

Davanti ha vinto solo il Napoli. Come mai?

“Nel girone di ritorno tutte le squadre, specie quelle che devono salvarsi, concedono poco. Poi puoi pagare fisicamente, ma non è il nostro caso come non è il nostro caso di concedere con spensieratezza occasioni. Nel girone d’andata giocano con un altro spirito, nel ritorno sanno che non c’è più tempo per rimediare. A Udine non è mai bello, loro lottano e rendono la vita dura a tutti”.

Check Also

TMW RADIO, Di Marzio: “Messi e Ronaldo? Solo Maradona è una divinità”

Mister Gianni Di Marzio ricorda a TMW Radio, durante Maracanà, Diego Maradona, nel giorno dei suoi 60 anni: “Un …