Home / News / ALLEGRI: “Adesso ci giochiamo la stagione. Bonucci in campo, Pjanic vediamo, Su Ronaldo…”

ALLEGRI: “Adesso ci giochiamo la stagione. Bonucci in campo, Pjanic vediamo, Su Ronaldo…”

Come ogni vigilia, Massimiliano Allegri presenta la gara dalla sala conferenze dell’Allianz Stadium. Ecco le parole del tecnico bianconero:

“Come si motiva la Juve per la Coppa Italia per il quinto anno di fila? Semplice, è un obiettivo come Champions, scudetto e Supercoppa. Tra l’altro dovremo andare a Bologna su un campo difficile perché loro cercheranno di fare un’impresa cercando di eliminare la Juventus e noi dobbiamo essere seri affrontanto la partita sapendo che non c’è possibilità di replica e prepararci al meglio per mercoledì. Al momento in questa prima parte i ragazzi hanno fatto belle vittorie, ma non abbiamo portato a casa niente. Da domani sera a speriamo il primo giugno ci giochiamo la stagione. Se mi aspetto che domani Dybala segni? Mi aspetto che domani Paulo faccia una partita bella come negli ultimi periodi. E’ sempre  andato vicino al gol e per noi è un giocatore molto importante nel cucire il gioco, soprattutto per caratteristiche perché Cristiano e Mandzukic lavorano più nella profondità e nella fase realizzativa che nella costruzione. L’assenza di Mandzukic anche dal punto di vista tecnico potrebbe lanciare Kean dall’inizio? Potrebbe giocare dall’inizio. Domani qualcuno giocherà un tempo, qualcuno tutta la partita, ma dovremo cercare di passare nei 90 minuti. Domani Spinazzola farà il debutto dal primo minuto? Può darsi che giochi dal primo minuto. Cancelo rientra in Supercoppa. Domani De Sciglio gioca a destra e Alex Sandro o Spinazzola a sinistra. Cosa ne penso dei ‘buu’ razzisti, del fermare le partite? Hanno detto le solite cose per riempirsi la bocca. E’ semplice, ci sono strumenti detnro gli stadi capaci di andare a prendere chi si comporta male. Se non sbaglio quello che tirò la banana a Sterling non può entrare negli stadi a vita. Il problema in Italia è  che nessuno ha il coraggio di prendere decisioni importanti, perché sono impopolari. Se lo becchi non entra più allo stadio. E secondo punto. Mettiamo che c’è un rigore, cominciano i buu razzisti. Cosa facciamo? Ho sentito dire tante cose. In questi casi, e in Italia siamo campioni del mondo, invece che prendere le decisioni tutti si riempiono la bocca invece di stare zitti. Poi facciano quello che gli pare. Il mio punto di vista sulle polemiche legate alla sede della Supercoppa? Anche lì, poi parliamo di altre cose se no diventa una conferenza politica e io non sono un politico e non lo voglio fare. È stato fatto un contratto da parte della Lega e noi dobbiamo andarci. Poi c’è un piccolo passo, con le donne che potranno venire allo stadio. Vediamo l’aspetto positivo. E tra l’altro credo che l’Italia abbia rapporti economici e politici con l’Arabia Saudita. A noi hanno detto di giocare lì e andiamo. Se la Juve può giocare senza Boonucci e Pjanic contemporaneamente? Bonucci gioca, Pjanic vediamo. Un commento sull’evoluzione del caso Mayorga? E’ una vicenda privata. Io parlo solo di calcio e rispondo su come ho visto Ronaldo E’ sereno, sta bene, è tornato riposato come gli altri. Ora bisogna prepararsi al meglio per la seconda parte della stagione, la più importante. Noi dobbiamo giocare tutte le potenziali 36 partite, quindi è un altro campionato da giocare. Se lo stillicidio di notizie dagli Stati Uniti può influire? Io vedo Cristiano sereno e tranquillo e mi baso su quello. Il resto non sta a me rispondere, sono vicende private. Se cambierò qualcosa nel modo di gestire Ronaldo? Facciamo un passo alla volta. Ronaldo rispetto all’anno scorso non è andato in Nazionale e ha saltato sei partite, e quelle partite le ha giocate in campionato. Poi andando avanti vederemo. Poi non è solo lui, anche gli altri devo gestire per arrivare in fondo a tutti gli obiettivi, altrimenti giocherebbero sempre gli stessi undici. Domani gioca, vedremo quando come e perché. Un grande giocatore a gennaio? Ho già cinque centrocampisti e sono talmente bravi che non ho bisogno di nessuno. Poi le partite degli altri campionati le guardo, inglesi, spagnole, tedesche. Ora la cosa più importante domani è affrontare la partita seriamente, perché altrimenti domani a mezzanotte abbiamo già perso un obiettivo. Sensazioni su Mandzukic? Come dice lui, “no good”. Ah domani gioca Szczesny in previsione di mercoledì. Se tutto va bene in Coppa Italia gioca Perin.”

Check Also

SARRI LIVE: “Juve-Inter non è come le altre. Ronaldo deve fare la differenza”

La conferenza di Maurizio Sarri alla vigilia della sfida di ICC contro l’Inter: INTER – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.