Home / News / Allegri fa la conta degli infortunati: la situazione

Allegri fa la conta degli infortunati: la situazione

Squadra che vince, si cambia, soprattutto se i titolari sono infortunati. Come riporta Tuttosport, rimangono ancora tutta da valutare nelle prossime ore ancora le condizioni di Gonzalo Higuain e Mehdi Benatia, che in casa Juventus ci si augurava di poter aggregare al gruppo nell’immediato post-Siviglia. Si tratta di infortuni che non destano particolare preoccupazione, ma che allo stesso tempo hanno fin qui costretto i due giocatori ad un lavoro differenziato anche nella piovosa giornata di ieri.

Allo stato attuale, in ogni caso, Allegri dovrà gioco forza continuare a lavorare per presentare una Juve nuovamente pronta anche senza l’argentino. Con Dybala che morde il freno in vista del match con l’Atalanta in programma domenica prossima e Pjaca che fissa la finale di Supercoppa quale obiettivo per il suo rientro, ecco che dovendo fare di necessità virtù contro il Genoa sarà ancora Juve col tridente nel caso in cui non dovesse effettivamente recuperare Higuain. Difficile immaginare un utilizzo già dal primo minuto del baby Kean, così tutto il peso dell’attacco continuerà a gravare sulle forti spalle di un Mandzukic in netta crescita sotto ogni punto di vista. In un contesto che potrebbe quindi riproporre lo stesso assetto d’attacco proposto contro il Siviglia, con Cuadrado e Alex Sandro esterni puri. O magari vedere Allegri disegnare un assetto asimmetrico con Mandzukic riferimento avanzato, Cuadrado a destra e Pjanic sulla linea della trequarti libero di imperversare ed ispirare la manovra in una posizione più centrale rispetto a quella occupata dal brasiliano in Champions: una mossa che porterebbe anche Sturaro a donare maggiore copertura al centrocampo ed Alex Sandro padrone unico della fascia sinistra.

Check Also

COVID-19, Ieri è scoppiata ufficialmente la “bolla” bianconera

Nella giornata di ieri sono arrivati i risultati, per fortuna negativi, dell’ultimo giro di tamponi da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *