Home / News / Allegri: “Primo posto fondamentale. Non abbiamo la testa alla partita contro la Fiorentina”

Allegri: “Primo posto fondamentale. Non abbiamo la testa alla partita contro la Fiorentina”

Queste, invece, le parole dell’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri in conferenza stampa: “La formazione di domani, viste le numerose assenze, un po’ per gli infortuni, un po’ per le ultime defezioni di questa mattina, è abbastanza semplice. Vediamo se domani la sbagliate (ride, ndr). Se sono preoccupato per gli infortuni? Preoccupato no. Mandzukic stamattina è arrivato febbricitante, non stava in piedi, quindi portarlo mi sembrava un rischio, sia per lui ma soprattutto per la contaminazione verso la squadra. Evra ha preso una botta venerdì sul ginocchio, nell’ultimo contrasto della partita e quindi non si è allenato per due giorni con la squadra, stamattina ha provato e non era a disposizione. Quindi ho preferito lasciarlo a casa a lavorare in vista anche della partita con la Fiorentina. Khedira ha fatto gli esami strumentali stamattina, tutto procede per il meglio. Asamoah e Padoin non sono nella lista, quindi per forza sono rimasti a casa. Caceres l’ho lasciato a casa a lavorare perchè in questo momento ha bisogno di recuperare. Lemina ha il solito problema al tendine rotuleo che purtroppo in questo ultimo periodo lo sta frenando. Non faccio assolutamente una formazione pensando alla Fiorentina per un semplice motivo: innanzitutto bisogna conquistare il primo posto, perchè il primo posto è molto importante in vista del sorteggio. Poi magari al sorteggio arrivando primi ci può capitare di peggio, però sicuramente arrivando primi Barcellona, Real e Bayern Monaco, che in questo momento sono le squadre più forti in Europa, non le prenderemo. Poi abbiamo un altro risultato importante da ottenere, quello di cercare di finire il girone imbattuti. Quindi credo che domani vada affrontata nel migliore dei modi. Non c’è assolutamente il pensiero alla Fiorentina. Avremo poi quattro giorni per preparare la partita con i viola, avremo dei giocatori che recupereranno. In questo momento bisognerà pensare partita dopo partita perchè è importante domani venire via e dare seguito ai risultati positivi che la squadra in questo momento sta facendo. Domani ho quattro difensori che sono Barzagli, Rugani, Chiellini e Bonucci. Di questi quattro ne giocano tre. Ma stanno tutti bene, quindi domani mattina poi sceglierò se giocherà o no Rugani. Le critiche a Benitez in quel di Madrid? Credo che al Real Madrid non sia una cosa semplice, però Benitez è un grande allenatore, ha fatto bene al Napoli, ha fatto bene al Liverpool, credo che alla fine il Real Madrid sarà competitivo sia nella Liga spagnola, che in Champions, perchè è una squadra di altissimo valore con grandissimi giocatori.

 

 

UEFA Champions League

 

 

 

 

Check Also

PRANDELLI: “Pirlo mi ricorda in maniera incredibile Gaetano Scirea”

Cesare Prandelli, ospite di Tuttosport, analizza le caratteristiche del nuovo allenatore della Juventus: “Pirlo mi ricorda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *