Home / News / ALLEGRI, “Contro il Parma i 3 punti non saranno facili”

ALLEGRI, “Contro il Parma i 3 punti non saranno facili”

Massimiliano Allegri parla in conferenza stampa alla vigilia di Parma-Juventus. Ecco le sue parole:

Come sta la squadra?
“Ci sono tante partite, domani sarà l’ultima di questo mini-ciclo. Poi dopo la sosta dovremo essere tutti in condizione. Nel calcio contano due cose: correre e vincere le partite. Il resto sono chiacchiere, dobbiamo portare alla società dei risultati”.
Qual è la condizione di Ronaldo?
“Cristiano sta bene e si allena bene. Ieri era arrabbiamo, perchè ha vinto la Champions segnando 15 gol. Questo dimostra quanto lui continui a lavorare e a voler essere sempre il migliore”.

Can titolare?

“O lui o Khedira giocheranno”.

Ronaldo ha fatto bene a non presentarsi?
“È una scelta personale che va rispettata. L’anno scorso è stato capocannoniere in Champions, quindi ha fatto una grandissima annata”.
C’è qualcuno che sta meno bene degli altri?
“Stanno tutti bene, è rientrato anche De Sciglio. Tutti sono a disposizione. Pjanic? Ha lavorato per tutta la settimana, facendo buoni test. In questo momento bisogna migliorare la condizione e l’intesa tra giocatori, siamo solo a inizio stagione. Domani abbiamo una partita importante da vincere, su un campo in cui storicamente la Juve fa fatica. Bisognerà essere tosti: da questi campi bisogna uscire con i 3 punti, da questi campi si vincono i campionati. Dovremo avere rispetto, vittoria obbligatoria”.
La difesa non è mai cambiata nelle prime gare…
“Domani ho solo un dubbio in difesa, a destra, tra Cuadrado e Cancelo. Gli altri restano gli stessi. Per il centrocampo vedremo se giocare a 2 o a 3. I cambi saranno comunque determinanti anche domani”.
Un giudizio sui primi mesi di Emre Can?
“Sta bene, più che adattarsi ai carichi di lavoro deve adattarsi al nuovo campionato. E poi viene da un lungo infortunio: ha bisogno di recuperare e di ritrovare il giusto ritmo. Quando è entrato ha fatto bene, piano piano conoscerà bene la realtà”.
In attacco l’unico mai ruotato è Ronaldo. Possibile parta dalla panchina?
“Lui e Mandzukic giocheranno sicuramente. Per gli altri deciderò”.
Tra gli obiettivi stagionali c’è anche quello di migliorare la qualità del gioco?
“Non voglio diventare un modello, scuola non ne faccio. Quando smetterò poi mi dovranno spiegare cosa vuol dire giocare bene. Ogni tanto mi incuriosisce la cosa. Se vogliamo divertirci poi possiamo giocare tranquillamente facendolo, però poi si innesca il meccanismo per cui si dice che non si vince. C’è bisogno di equilibrio, l’anno scorso siamo stati il secondo attacco del campionato. Si gioca su un filo talmente sottile che è difficile anche da spiegare. Quando ho iniziato ad allenare mi piacevano molto quelli che vincevano”.
Alla luce delle prime due giornate, che cosa trova di diverso in questa stagione?
“Che per vincere bisognerà faticare di più, le squadre si sono livellate verso l’alto. Bisognerà stare molto più attenti. L’Inter ha un’ottima squadra, il Napoli ha un allenatore vincente, la Roma stessa ha rinnovato molto. Vincere lo Scudetto sarà difficile, abbiamo provato sulla nostra pelle quanto sia dura giocare anche contro squadre come il Chievo”.
La rosa della Juve ha possibilità che vari in queste ore con operazioni in uscita?
“Tutti i giocatori sono soddisfatti di essere in questa rosa. Che ci sia concorrenza è normale. Abbiamo 5 difensori importanti, se uno non è contento poi può andare. Benatia comunque rimarrà alla Juve”.
Khedira le piace molto, ma spesso è criticato…
“Non si può criticare un giocatore come Khedira. Ha giocato con tutti gli allenatori che ha avuto, è stato campione del mondo. In tanti guardano le partite, in pochi le vedono. Non si può discutere un giocatore come Sami che ha vinto tutto. Poi ci sono partite in cui gioca meno bene, ma questo succede a tutti”.

Check Also

MERCATO, la Juventus sulle tracce di Neymar

Il futuro di Neymar al PSG sembra sempre più incerto. Secondo fonti spagnole come El …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.