Home / News / Allegri se la ride: “Sapevamo che sarebbe stata dura, ma la qualità è stata decisiva. Questa Juve sta crescendo”

Allegri se la ride: “Sapevamo che sarebbe stata dura, ma la qualità è stata decisiva. Questa Juve sta crescendo”

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha parlato dopo la vittoria nel derby della Mole ai microfoni di Premium Sport: “I ragazzi hanno fatto una buona partita. Siamo andati sotto perché è stato bravo Belotti. Nel secondo tempo abbiamo preso un po’ di contropiedi, ed abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio nel finale. Sapevamo di dover fare una partita del genere, di combattimento e di attenzione ai contropiedi e agli esterni. Alla fine è venuta fuori la qualità, con Dybala e Pjanic che ci hanno dato una grossa mano”

Su Dybala e Mandzukic: “E’ un giocatore straordinario, e sta tornando in forma. Oggi ha giocato un po’ di più, ma deve rientrare in condizione. Che Mandzukic non abbia preso  benissimo il cambio ci può stare, ma credo che in una grande squadra si debba accettare una sostituzione. Lui ha giocato bene, e anche molto sinora, ma in quel momento mi serviva tecnica”

Sulla condizione della squadra: “Bisogna migliorare, siamo in una buona condizione fisica. Stiamo crescendo, e stanno rientrando tutti”

Perché Pjanic in panchina: “Con Pjanic oggi eravamo con un 4-4-2 un po’ storto per giocare sulle due punte, invece allargando su Cuadrado avevamo la possibilità di fare male nell’uno contro uno. Poi Pjanic da giovedì ha fatto due mezzi differenziati, io ho colto la palla al balzo per usarlo nell’ultima mezz’ora.

Su Roma-Milan di stasera: “Sperare nel pareggio di Roma-Milan penso sarebbe normale, ma notavo che quest’anno ci sono stati pochi pareggi, ed infatti la classifica è un po’anomala. Questo denota il fatto che sarà più equilibrata. Domani sera non vedo la partita, abbiamo la cena di Natale”.

 

Questo poi quanto detto da Allegri a Sky Sport

Su Higuain: “Non è vero che deve sempre fare gol. Lui è nato per quello, ma non deve buttarsi giù quando non riesce a farlo. E’ stato pagato 90 milioni non solo per le reti, ma anche per dare una mano alla squadra”

Su Belotti: “E’ un grandissimo giocatore, lui e Rugani hanno dato vita ad un duello molto affascinante. Saranno due giocatori fondamentali in chiave Nazionale. Prenderlo? No, sono già coperto e poi costa troppo (Ride n.d.r)

Check Also

CUADRADO: “Queste sono le partite in cui la Juventus dà il meglio di sé”

Juan Cuadrado ha rilasciato una intervista ai microfoni di ‘Sky’ a due giorni da Juventus-Barcellona. Il laterale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *