Home / News / Allegri: “L’anno prossimo proveremo a vincere un altro scudetto. Pogba è uno dei più forti. Non ho chiamato Pjanic”

Allegri: “L’anno prossimo proveremo a vincere un altro scudetto. Pogba è uno dei più forti. Non ho chiamato Pjanic”

Queste le dichiarazioni di Allegri nel corso di Sky Calcio Club: “La partita contro il Carpi è stata tremenda, ho rischiato che mi facessero passare un Natale allucinante. Ogni tanto prima della riunione tecnica faccio partire l’immagine di Lollo che sbaglia il gol a un metro dalla porta. Da quelle cose lì ripensi e cerchi di avere un pochino in più di attenzione.

Ci sono momenti in cui devi arrabbiarti e momenti in cui devi dare serenità. In alcuni momenti abbiamo perso la serenità in un momento decisivo del campionato. Poi i ragazzi sono stati davvero bravi a reagire. Quando si gioca il sabato dico sempre ai ragazzi ‘Mi raccomando, non mi rovinate la domenica’…

Gli addii di Tevez e Pirlo erano in programma. Padoin è stato messo in croce, ma è il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere. In alcuni momenti era l’unico che poteva dare equilibrio davanti alla difesa. I risultati non erano certo colpa di Padoin.

All’inizio venivo criticato per la gestione di Dybala, ma si vedeva che poteva diventare uno dei migliori al mondo. Alla Juventus è tutto diverso rispetto a Palermo. I giocatori devono imparare cosa significa giocare qui. Dybala ha ancora ampi margini di miglioramento. Deve imparare a tirare col destro e a fare più assist. La Juventus ha lavorato benissimo perché ha preso i giovani migliori, ma bisogna dar loro tempo.

Chiellini, Bonucci e Barzagli hanno giocato pochissimo insieme, solo il 14-15% delle partite. Dopo la sconfitta contro il Sassuolo ci siamo guardati e abbiamo sorriso perché quando c’è negatività si vede tutto male. All’andata abbiamo perso ma avevamo costruito tanto, paradossalmente meritavamo più di perdere la gara del ritorno. La fortuna nel derby ci ha aiutato, da lì ho detto ai ragazzi di non guardare la classifica ma di pensare partita dopo partita. Volevo arrivare a Natale a 6 punti dalla vetta, ma i ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario. Vincere 25 partite su 26 penso sia qualcosa di incredibile.

Hernanes si è calato nel ruolo davanti alla difesa, è intelligente e se ha fiducia può fare di tutto. Di Pirlo ce ne è stato uno, non si può sempre fare paragoni con Pirlo.

Spero che Morata resti. E’ uno dei pochi giocatori al mondo che può giocare con tutti i giocatori del reparto. L’anno scorso è arrivato e tirava sempre in porta, a un certo punto Tevez comincia a guardarlo male : a quel punto non Morata non tirava più.

La Juventus ha i difensori più forti del mondo. Non dimentichiamoci che abbiamo perso Caceres che ha piede e che nell’uno contro uno è insuperabile. Mandzukic è un giocatore che conosce il calcio. Si è sentito responsabile per l’eliminazione dalla Champions, è stato 20 giorni chiuso nello spogliatoio come se lo avessi messo in castigo.

Pjanic è uno dei giocatori più bravi che ci sono in Europa. Non mi sarei mai permesso di chiamarlo, mi dispiace che sia stata scritta questa cosa.

L’anno prossimo vogliamo provare a vincere il sesto scudetto di fila che sarebbe un qualcosa di clamoroso, ma non sarà facile.

Mi basta che arrivino giocatori bravi. Marchisio starà fuori per molto, mi è dispiaciuto perdere Caceres, è bravissimo.

Alex Sandro diventerà uno dei più forti, ma non riesce ancora a reggere più partite di seguito, non ha l’esperienza di Evra.

Pogba calcia più degli altri perché è più portato: è molto migliorato quest’anno, di gran lunga il centrocampista più forte che abbiamo. Ogni tanto cerca dribbling di troppo, gli dico di risparmiar fatica e fare cose semplici.

I giocatori vanno conosciuti anche a livello caratteriale altrimenti saremmo computer e sarebbe facile. Io son rimasto molto legato anche ai giocatori delle mie esperienze passate.

 

Check Also

NAZIONALI, Il resoconto dei match dei bianconeri

“Quella di ieri è stata una grande giornata per i bianconeri impegnati con le rispettive nazionali – si legge su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.