Home / News / Boniek: “In campo una brutta frase può scappare, a me dicevano lavavetri…”

Boniek: “In campo una brutta frase può scappare, a me dicevano lavavetri…”

Zbigniew Boniek è intervenuto questa mattina a ‘Radio Anch’io lo Sport’ in merito alla partita di ieri sera: “Una partita modesta, se non fosse stata per la grande giocata di Dybala sarebbe finita 0-0. Spalletti ha ragione, alla Roma c’è molto da lavorare. Se non c’è il morale, hai anche le gambe pesanti. Ma complimenti alla Juventus, qualsiasi avversario trova davanti, vince sempre. La domanda è adesso se il Napoli sia capace di resistere alla marcia della Juve. Vince sempre, ovunque e contro chiunque, due punti di vantaggio non sono nulla”. Su Dybala: “Ha fatto un gol eccezionale, sembra facile ma ci ha messo un centesimo di secondo nello stoppare e tirare. Ha resistenza, velocità, furbizia, si muove su tutto il fronte e sfrutta bene la presenza della punta centrale”. Sulla frase di De Rossi a Mandzukic invece: “Sono entrato in Italia nel momento giusto, c’erano pochi stranieri che si potevano comprare sul calciomercato e bisognava integrarsi subito. Qualcuno durante le partite ‘lavavetri’ me lo ha detto, però niente di che. Mandzukic è un bel rompiscatole, poi se sei arrabbiato una frase ti può scappare. Quando giocavo io c’erano meno telecamere e soprattutto, se c’era qualcosa da chiarire, lo si faceva negli spogliatoi. Razzismo non c’è nel calcio italiano. Poi è il regista che decide quello che fare vedere o no, secondo me ad esempio Mandzukic ieri ha alzato il gomito una volta facendolo apposta. Mancano delle regole certe”

dybala

Check Also

BERTONE, Il Cardinale consiglia: “Bianconeri facciano esercizi spirituali”

Tarcisio Bertone, cardinale e tifoso juventino, ha preso la parola a Radio Sportiva. SU JUVENTUS-LIONE: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *