Home / News / BONUCCI, da esubero a uomo chiave in campo e nello spogliatoio
Immagine dal profilo twitter del calciatore

BONUCCI, da esubero a uomo chiave in campo e nello spogliatoio

Dopo la sciagurata finale di Cardiff e l’esperienza al Milan con cui sembrava aver chiuso ogni rapporto con la Juventus e i suoi tifosi, Leonardo Bonucci è tornato a casa dopo un solo anno, accolto tra lo scetticismo e il malumore della piazza. Scetticismo perché le prestazioni a Milano non sono state all’altezza della sua fama; malumore perché, soprattutto dopo l’esultanza dello Stadium con la maglia rossonera, la maggior parte della tifoseria si sentiva tradita da quello che una volta era considerato un beniamino. Dopo un anno di transizione in maglia bianconera nell’ultima stagione di Allegri, complice l’infortunio di Chiellini che ha scaricato su di lui l’onere e l’onore della fascia di Capitano e del delicato ruolo di leader dello spogliatoio, il 19 ha raggiunto la massima maturazione sotto tutti i punti di vista, fattore che lo ha reso indispensabile per il nuovo tecnico Sarri. Ed ecco quindi che delle 17 partite in campionato il difensore non ne ha balzata nemmeno una, disputando ben 1516’ su 1530’ totali e saltando di fatto soltanto gli ultimi 14’ casalinghi contro l’Udinese, sul 3-0 e a risultato ormai acquisito. E anche in Champions League si è seguito lo stesso copione: titolare nelle prime cinque partite, 450’ sulle gambe e preservato solo nell’ultima trasferta tedesca, ininfluente ai fini della classifica considerato il primato del girone già acquisito. Oltre ai dati statistici di questa prima metà di stagione, l’altro elemento che risalta riguarda le sue vittorie personali in Serie A nella decade che sta per concludersi: da solo, infatti, secondo i dati Opta ha vinto più partite dell’Inter. 212 contro 189 nerazzurre, a sole 2 lunghezze dalla Roma e a 6 dal Napoli. Chiaro che gran parte del merito va alla Juventus, che dal 2011 ha incanalato un filotto di successi irripetibili – sono infatti 260 le vittorie della Signora nello stesso lasso di tempo –, ma restano comunque dati curiosi che faranno felici gli amanti delle statistiche.

Check Also

TUTTOSPORT, “Sempre più Juventus”

“Sempre più Juventus”, questo il titolo in prima pagina di Tuttosport che sul futuro della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *