Home / News / BONUCCI: “Garcia conosce bene il calcio Italiano dovremo fare attenzione. Quando parli con Sarri capisci perché la Juventus lo ha voluto”
Immagine dal profilo twitter della Juventus

BONUCCI: “Garcia conosce bene il calcio Italiano dovremo fare attenzione. Quando parli con Sarri capisci perché la Juventus lo ha voluto”

Leonardo Bonucci ha rilasciato un’intervista a l’Equipe alla viglia della sfida che vedrà la Juventus impegnata domani in Champions League contro il Lione. Queste le parole del difensore bianconero: “È vero che siamo favoriti, ma le partite si vincono sul campo. Ci farebbe comodo segnare a Lione in vista soprattutto del ritorno, ma dovremo preparare la partita con lucidità. Loro hanno un grande tifo e tanti giocatori giovani che vorranno dimostrare il proprio valore. Garcia poi ha allenato anche in Italia e sa bene come affrontare certe partite. In Champions è tutto più particolare, conta molto la mentalità ecco perché dovremo stare attenti. C’è ovviamente dispiacere per le due finali perse. Quella con il Barça pensavamo di averla vinta dopo il pareggio di Morata, mentre contro il Real abbiamo sottovalutato l’avversario nella ripresa. La concorrenza di Lazio e Inter in campionato ci aiuterà a non mollare nulla neanche in Champions. Sarri ha grande intelligenza, sia umana che calcistica. Quando ci parli, capisci il motivo del suo trasferimento in bianconero. Sa migliorare le squadre in cui lavora, con lui è arrivato un nuovo modo di vedere il calcio. In difesa per esempio giochiamo a zona, è complicato, ma non ho mai avuto paura delle cose difficili. Ronaldo è fantastico per tecnica e costanza, è  una macchina da guerra. Da quando è qui, tutti abbiamo preso qualcosa da lui per migliorarci. De Ligt è giovane e talentuoso, avrà tempo per diventare uno dei migliori al mondo”.

Check Also

“Back Pogba”. Un tweet della Juve scatena i tifosi: il club costretto a chiarire

“Back Paul Labile Pogba“. E il profilo spagnolo su Twitter della Juventus va praticamente in tilt. Sommerso dai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *