Home / News / BONUCCI, Per la prima volta in discussione
Immagine dal profilo twitter della Juventus

BONUCCI, Per la prima volta in discussione

Su Gazzetta si analizza il ruolo di Leonardo Bonucci ha questa strana abitudine di cambiare vita ogni estate. Due anni fa portò tutti a Milano e i tifosi del Milan, in un giorno caldissimo, andarono ad aspettarlo sotto la sede. Un anno fa tornò a Torino, con lo scambio più clamoroso della storia recente della Serie A. Troppa la voglia di tornare in un contesto vincente, a costo di passare per traditore a Milano e fuggitivo pentito a Torino. Quest’anno il cambiamento è più sottile, ma triplo. Per la prima volta, Bonucci sta vivendo un’estate da capitano della Juventus e, contemporaneamente, per la prima volta il suo posto da titolare è minacciato. Il nuovo allenatore gioca con due centrali e la Juve in quel ruolo ha cinque calciatori: Bonucci, Chiellini, De Ligt, Demiral, Rugani, Al centro della difesa, è la concorrenza più spietata d’Italia. Bonucci e Chiellini, in tutto questo, hanno un paio di punti in comune. Primo: il ruolo in spogliatoio. Assieme a Buffon, sono i testimoni della continuità della Juve in anni di cambiamento. Secondo: una fascia elastica al braccio. Bonucci nelle ultime due settimane ha scalato le gerarchie dei capitani. Buffon, quando è tornato, ha chiarito di non volere la fascia e Sarri ne ha fatta una questione di presenze. Così Bonucci è diventato il vice dopo un anno in cui, un po’ per cautela da ritorno, un po’ per decisione di Allegri, nell’elenco delle responsabilità veniva dopo Mandzukic. Leonardo, che a queste cose tiene, ha apprezzato e ringraziato. Bonucci dovrà gestire questo strano, nuovo ruolo, di capitano-fratello maggiore ma allo stesso tempo rivale di due o tre centrali più giovani. Sarà un primo, grande test per la vita che immagina di fare tra qualche anno: allenatore.

Check Also

GUARINO: “Brave le ragazze a interpretare la partita”

Ecco il commento della Guarino dopo la vittoria con la Florentia dal sito bianconero: «Non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.