Home / Calciomercato / BOSCO, “Scambio Arthur-Pjanic non mi convince, meglio Tonali. Higuain e Rabiot…”
Immagine dall'account twitter ufficiale JuventusEn

BOSCO, “Scambio Arthur-Pjanic non mi convince, meglio Tonali. Higuain e Rabiot…”

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto il giornalista Andrea Bosco: “Castellacci ha ragione, ci sono delle esigenze sicuramente e sono quelle che Spadafora ha illustrato al Senato, ma scaricare quasi tutte le responsabilità sui medici a me sembra una follia. I medici constatano con evidenza quello che hanno tra le mani, ma non possono avere la sfera di cristallo. Se si riparte lo si fa con un tasso di rischio, è inevitabile. Giusto isolare quelli che sono contagiati, ma bisogna essere consapevoli che i rischi ci sono ovunque, anche se vai al casinò. Puoi beccare il virus anche andando al supermercato. Ma non bisogna essere ipocriti, ognuno si prenda le proprie responsabilità nella consapevolezza che il calcio se si ferma causa dei danni ingenti. Siamo in queste condizioni precarie perché il calcio non ha mai fatto le riforme, è in grave disagio. È evidente che se si riparte ci sarà un rischio”.
Sull’asse Juventus-Barcellona: “Non credo succederà qualcosa, lo scambio Pjanic-Arthur non mi convince molto, da quello che ho visto Arthur è un buon giocatore, non un fenomeno, tecnicamente non vale Pjanic. Il bosniaco è un po’ discontinuo, forse ha problemi di ruolo, ma Arthur non è certo Gerrard. È un buon giocatore. Io tra Arthur e Tonali prenderei tutta la vita il secondo. Anche lo scambio Rugani-Todibo non mi convince, se lo faranno sarà per le plusvalenze ma non è una cosa che mi convince molto”.
Chiosa su Rabiot: “La sua situazione è diversa da Higuain, ma anche l’atteggiamento dell’argentino non mi è piaciuto. Sicuramente la sua situazione è delicata, ma se si torna a giocare almeno la Champions dovrà essere abile e arruolabile. Non sappiamo come ritornerà, lui spesso ha problemi di sovrappeso. Il caso Rabiot è diverso, è vero che gli allenamenti erano facoltativi, ma gli altri sono tornati. Lui era a tre ore di macchina in Costa Azzurra. Sicuramente parliamo di un giocatore che ha deluso in bianconero fino allo stop, anche per questo forse i tifosi non gli perdonano il ritardo”.

Check Also

ULIVIERI: “Possiamo concludere la stagione”

Renzo Ulivieri, presidente dell’Assoallenatori, è intervenuto su Radio Rai: “La stagione? Secondo me si potrà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *