Home / blu / Buffon intervistato dai baby giornalisti: “Juve in B? Sono rimasto per voi. Da piccolo non sognavo di fare il calciatore”

Buffon intervistato dai baby giornalisti: “Juve in B? Sono rimasto per voi. Da piccolo non sognavo di fare il calciatore”

Oggi un gruppo di bambini, che hanno partecipato al progetto JKids, hanno avuto l’opportunità di intervistare uno dei loro più grandi idoli, Gigi Buffon: “Futuro da allenatore! Spero quando smetterò di avere le idee un po’ più chiare. Ora dopo 20 anni di carriera l’idea di ricominciare non mi entusiasma. Questo è il lavoro più emozionante del mondo, smettere mi costerà tanto. Per ora ancora non lo so, stiamo a vedere. I segreti del portiere? Dove buttarsi prima del tiro di un attaccante un po’ si capisce dalla postura, anche se quelli più forti celano fino in fondo le loro intenzioni. A volte mi viene un po’ voglia di uscire dai pali, ma é un pensiero un po’ pazzo,da grande non lo posso seguire. Il mio sogno di riserva era diventare un insegnante di educazione fisica, visto che provengo da una famiglia di sportivi. Allora mi piaceva anche il basket ma col tempo oltre al calcio mi sono avvicinato più al tennis. Il mio ricordo più bello? L’esordio in Serie A e quello con la Nazionale in Russia, ma anche la vittoria della Coppa UEFA col Parma ed il primo scudetto. Partite perfette? Contro il Real, il Mondiale, la vittoria della Serie B, il primo scudetto dopo la B, quelli recenti e tante altre ancora. Gli errori? Un mio errore non condiziona la prestazione, posso forse risentirne in quella dopo. Quando sbaglio la prima cosa che faccio è mettermi in discussione un po’, e divento più pensieroso. I momenti più difficili, per ogni sportivo, sono quelli in cui non senti dentro di te il fuoco sacro della competizione. Perché ho seguito la Juve in B? L’ho fatto perchè pensavo a voi bambini e credevo che in certi momenti c’era bisogno di sostituire le parole con i fatti”.

 

GIANLUIGI BUFFON 03

Check Also

CORR. TORINO, La “Juve tre” aiuta Sarri

Per ripartire al meglio la Juventus si è concessa ieri sera una partitella in famiglia. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *