Home / News / BUFFON: “Io vice? Solo per la Juve. Sarri non mi ha stupito perché…”

BUFFON: “Io vice? Solo per la Juve. Sarri non mi ha stupito perché…”

Gianluigi Buffon è stato il protagonista di una intervista al quotidiano Tuttosport. Questo un estratto delle sue dichiarazioni:
Sulla stagione: «Sta andando molto bene, sono molto felice. All’inizio nutrivo qualche perplessità sulla mia accettazione di questo nuovo ruolo (di vice di Szczesny, ndr), però con molta tranquillità e parlandone anche a casa mi sono detto che l’unica squadra che poteva farmi accettare questa cosa in maniera propositiva e serena era la Juve». Sulla gara contro l’Inter: «Soprattutto, pesa aver fatto quella prestazione. Poi è chiaro che se avessimo perso, ora saremmo stati qua a parlare di tutt’altro, anche se questa cosa io la devo ancora capire… Ma è la verità. Secondo me è stato bello vedere giocare la Juve. Vedere la personalità con la quale ha interpretato la gara, vedere come il gioco si snodava e come fluiva. E sinceramente ci sono stati dei momenti in cui la Juventus mi ha entusiasmato, come accadde a Madrid. Per me che sono juventino da 18 anni, è bello. E’ una emozione vedere i ragazzi che giocano con questa intensità, con questa tecnica, con questa qualità e con questo piacere». 

Sul percorso bianconero: «Diciamo che ci sarà bisogno ancora di due-tre mesetti per arivare al massimo della nostra espressione, però stiamo correndo bene».

Su Sarri: «No, non mi ha stupito perché c’è una persona in comune che conosciamo che me l’aveva spiegato dettagliatamente: Sandro Nista, allenatore dei portieri del Napoli. E devo dire che ci aveva beccato completamente perché era partito al presupposto che Sarri è una persona estremamente intelligente. E secondo me lo sta confermando perché nel comportamento quotidiano, nel modo di gestire la squadra, nel modo di cambiare tatticamente a seconda delle qualità dei giocatori e dell’esigenza del momento si sta dimostrando realmente un allenatore di primissimo livello e con grandi idee. E anche chiare, idee. Sono chiare perché Sarri ha un percorso da allenatore quasi 30ennale: credo abbia tante convinzioni che riesce a trasmettere alla squadra. E c’è la voglia da parte del gruppo di apprendere qualcosa di diverso rispetto agli ultimi dieci anni: perché tutti parlano solo di Allegri, ma c’è stato anche Conte prima e ce ne sono stati altri. Credo che questo modo di giocare e questo calcio sia una filosofia che non avevamo mai conosciuto e ci piace. I grandi giocatori hanno sempre bisogno di stimoli e poi i risultati arrivano di conseguenza».

Check Also

ARBITRI, La designazione di Juventus – Sampdoria

Questa la designazione del match tra Juventus e Sampdoria: JUVENTUS – SAMPDORIA h. 20.45 PICCININI …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *