Home / News / CALIENDO: “Capello convinse Trezeguet a restare. Dovetti scusarmi col Barcellona”

CALIENDO: “Capello convinse Trezeguet a restare. Dovetti scusarmi col Barcellona”

David Trezeguet ha scritto la storia della Juventus. “Ma i bianconeri inizialmente volevano scavalcarmi all’atto” dice per I racconti dei protagonisti di TuttoMercatoWeb.com Antonio Caliendo, che ha accompagnato il percorso professionale dell’attaccante francese. “La Juventus per arrivare a David – racconta Caliendo – si era mossa mettendo di mezzo un altro agente, D’Onofrio. Ma non si aspettavano che questo procuratore fosse un mio amico, che mi telefonò informandomi. Quando c’è da fare gli interessi di un calciatore non guardo le questioni personali, portare Trezeguet alla Juve poteva anche dispiacermi ma ho pensato che fosse la soluzione migliore e così abbiamo chiuso l’operazione”. Poi per Caliendo un altro periodo di turbolenza con la Juventus. “L’ennesimo affronto nei miei riguardi – dice – si è verificato quando la Juventus non voleva rinnovare il contratto al calciatore dopo i tre anni di scadenza. Ricordate il gesto nelle sue ultime partite quando David ha mimato l’addio? Ecco, eravamo pronti ad andare al Barcellona. Poi fu interpellato Capello, che parlò con David convincendolo a rimanere. Così rinnovammo il contratto e dovetti scusarmi con il club blaugrana, ma un agente deve seguire anche le indicazioni dei calciatori, soprattutto quando si tratta di grandi campioni. Poi Trezeguet è rimasto a vita alla Juventus, tranne gli ultimi anni dove è andato in giro il mondo declinando anche una proposta del Montreal Impact”. E il futuro per l’ex attaccante è già scritto: “Sarà un grande direttore sportivo, è un uomo di spessore e – conclude Caliendo – una persona onesta”.

Check Also

NAINGGOLAN, Grave lutto. Perde la nipote

Grave lutto per Radja Nainggolan: è morta la giovane nipote, Amber Noboa, di 25 anni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *