Home / News / Cambiano gli interpreti, ma la chiave è sempre una

Cambiano gli interpreti, ma la chiave è sempre una

Stagione che vai, bianconeri che trovi… Pur dopo il rinnovamento subìto, è ancora il centrocampo il fulcro dell’Allegri-pensiero. Ripartire dalla zona mediana come nodo cruciale della manovra era l’obiettivo principale del mercato estivo, specie se il taccuino registrava la partenza di senatori come Pirlo e Vidal. Con i primi due se ne sono andati giocatori chiave del ruolo, secondi per tempo in campo solo a Marchisio: l’ex Milan ha messo insieme 46 presenze, 5 gol e 7 assist e oltre al valore assoluto, ha disputato quasi 4.000 minuti. Non male per uno della sua età. Il secondo, invece, ha registrato 45 gettoni, 8 reti e 4 assist, con circa 3.600 minuti in campo. I sei interpreti principali della scorsa stagione, i tre citati più Pogba, Sturaro, Padoin e Pereyra, hanno garantito 37 reti stagionali, con una media di circa 3.000 minuti giocati a testa.

Da una squadra che ha vinto tutto o quasi a una da riorganizzare, il passo è tutt’altro che breve, in special modo se Pereyra è a mezzo servizio a causa di problemi fisici, Marchisio ha risolto soltanto negli ultimi mesi i guai muscolari e Asamoah è ormai alle prese con un infortunio infinito. E gli innesti? I famosi giocatori che ha portato in dono il mercato estivo si stanno rivelando efficaci a metà: Khedira appare spesso di cristallo, con il rischio che giochi a intermittenza, Lemina deve probabilmente ancora entrare negli schemi bianconeri, Hernanes è sembrato davvero troppo poco per il 10+2 milioni spesi. Cuadrado, invece, è una bella realtà, che nel 3-5-2 si sta esprimendo molto bene. Marchisio, Pogba, Khedira, dunque, ma la Juve può accontentarsi di ricambi come Sturaro, Padoin e Lemina? Per ora sembra di sì, ma a dirlo saranno le decisioni del mercato e le aspettative del campionato. Con buona pace di Draxler, Hazard, Montolivo, Gundogan e chi più ne ha più ne metta.

Federico Gennarelli – Twitter: @Belisario88

 

MARCHISIO

Check Also

BERTONE, Il Cardinale consiglia: “Bianconeri facciano esercizi spirituali”

Tarcisio Bertone, cardinale e tifoso juventino, ha preso la parola a Radio Sportiva. SU JUVENTUS-LIONE: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *