Home / News / Caos Piazza San Carlo, indagati anche due medici

Caos Piazza San Carlo, indagati anche due medici

L’edizione torinese de La Repubblica torna sui brutti fatti di Piazza San Carlo, avvenuti il 3 giugno del 2o17.
“Indagati due medici per la donna paralizzata dopo il caos di piazza San Carlo”, titola il quotidiano.
Secondo la procura di Torino infatti cadrebbe su di loro la responsabilità della misteriosa paralisi che due giorni dopo la finale di Champions League ha colpito Marisa Amato, 64 anni, una dei 1526 feriti travolti la sera del 3 giugno dalla folla che stava fuggendo per la paura che ci fosse stato un attentato durante la proiezione sul maxischermo di Juventus-Real Madrid. La donna non era in piazza, ma stava uscendo assieme al marito Vincenco D’Ingeo, 68 anni, da un ristorante in via Santa Teresa. La coppia è caduta malamente a terra e schiacciata dalla fiumana di tifosi che stava scappando da piazza San Carlo. Secondo la procura non sarebbe stato quel grave trauma a provocare la tetraparesi. (…) Dagli atti acquisiti dalla Digos, che ha condotto le indagini coordinate dai pm Vincenzo Pacileo e Antonio Rinaudo, al pronto soccorso di corso Tassoni Marisa Amato è stata sottoposta immediatamente a una Tac “total body” ma chi l’ha visitata non si è accorto della lesione alla colonna vertebrale, all’altezza della cervicale: una frattura “allineata” e non scomposta, che non aveva ancora danneggiato il midollo spinale e forse sarebbe bastato un collare per evitare la paralisi (…)”.

Check Also

Milan-Juventus 4-2: termina qui il match di San Siro, blackout dei bianconeri. Rivivi il live di MB.

Termina 4-2 la sfida tra Milan e Juventus con una clamorosa rimonta dei rossoneri che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *