Home / News / Caputi: le polemiche del fine settimana dimostrano il basso livello raggiunto dal calcio italiano

Caputi: le polemiche del fine settimana dimostrano il basso livello raggiunto dal calcio italiano

Dalle colonne del quotidiano “Il Messaggero” anche il giornalista Massimo Caputi dice la sua riguardo alla polemica che ha infuriato nel week end.

“Milan, Juventus e Sky, un triangolo per nulla amoroso e assai polemico. Il velenoso e pesante botta e risposta tra le due società, nato dalla contestata rete di Tevez e il relativo fermo immagine, sono l’ennesimo esempio del basso livello nel quale vive il nostro pallone. La tv satellitare – continua il giornalista – ne ha preso velocemente le distanze: del resto, ciò che si contesta non le può essere addebitato. Semmai è la Lega che partorisce regole e prende decisioni strane, figlie di compromessi e/o interessi, come quella su chi e come produce le riprese e le regie delle partite. Il calcio italiano è in mano da tempo alle televisioni, ne garantiscono addirittura la sopravvivenza, e che abbiano un enorme potere in mano è evidente. In generale, mandare in onda o meno un’immagine, commentarla in un modo o in un altro, è il frutto di una decisione autonoma ma che inevitabilmente peserà sul senso comune. Sono le regole del gioco, però. Galliani e la Juventus lo sanno bene. Forse dovrebbero anche ricordarsi che il loro duello a suon di comunicati conferma l’assoluta incapacità del nostro calcio di uscire dal solito e sgradevole livore, dagli interessi personali e di quartiere“.

Erika

Check Also

Paratici

TUTTOSPORT, Su Paratici: “Il conto è salato, multe per 25mila euro”

Tuttosport nell’edizione odierna dedica uno spazio al suo interno alla Juventus e a Fabio Paratici con il titolo seguente: …