Home / blu / Certi amori non finiscono…

Certi amori non finiscono…

Fanno dei giri immensi e poi ritornano, diceva qualcuno. E domani, per Paulo Dybala, sarà un po’ come tornare agli esordi, affrontando quel Palermo che l’attaccante argentino non dimenticherà mai, quella società che lo ha definitivamente consacrato nel calcio che conta e che lo ha portato nel club più titolato del nostro Paese. Ironia della sorte, quella di domani rischia di essere una delle ultime spiagge per i rosanero, mai – o forse quasi mai – nella bufera come quest’anno. La vittoria del Carpi di oggi costringe gli uomini del redivivo Ballardini a dover sperare nell’impresa per continuare il sogno salvezza, perché di tale ormai si tratta.

E Dybala? Allegri ha deciso di schierarlo titolare domani, a dimostrazione che crede in lui e che è una pedina fondamentale nello scacchiere bianconero, anche se davanti c’è una formazione in difficoltà, vicina a lasciare la Serie A. Lo Scudetto è più importante e la Joya ci crede, lo vuole con tutte le sue forze. Certo, il destino sa essere beffardo e lo ha dimostrato più volte, ma se dovesse essere proprio un gol dell’attaccante a condannare il Palermo, certo è che questo non sarebbe ancora definitivo, almeno matematicamente.
Dybala, con la maglia rosanero, in Serie A ha collezionato oltre 3.000 minuti, mettendo a segno 13 reti in 34 presenze, con l’aggiunta di 10 assist. Non certo un brutto biglietto da visita per uno che ha compiuto 22 anni quest’anno, che ha contribuito non solo alla undicesima posizione del Palermo in classifica, ma anche ad arricchire il suo pedigree personale.

Domani sarà ancora, per la seconda volta, di fronte al suo passato: all’andata non ci fu il tanto temuto gol dell’ex per i tifosi rosanero, ma domani allo Stadium, con il calore dei suoi nuovi supporters, già innamorati di lui, saranno altri 90′ di amarcord.

Federico Gennarelli – Twitter: @Belisario88

 

Dybala 4

Check Also

LONGHI: “Ronaldo doveva rendere conto di quanto fatto”

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, Bruno Longhi ha parlato di alcuni temi d’attualità riguardanti il nostro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.