Home / News / Chiellini: “Abbiamo bisogno dello schiaffo per ripartire. Sulla Nazionale? Ci vuole equilibrio, il mio futuro…”

Chiellini: “Abbiamo bisogno dello schiaffo per ripartire. Sulla Nazionale? Ci vuole equilibrio, il mio futuro…”

Giorgio Chiellini ha parlato ai microfoni di Sky, dopo la sconfitta contro la Sampdoria, ecco quanto evidenziato:

“Una settimana tremenda, al peggio non c’è mai fine”. in riferimento ad oggi e alla delusione in Nazionale

Sulla partita:

“Quest’anno abbiamo bisogno dello schiaffo per ripartire e questa cosa deve farci riflettere, abbiamo giocato bene e gestito la gara per sessanta minuti poi non mi spiego come abbiamo fatto a perdere una partita così e al 90′ stare sotto 3-0 per me è stato assurdo. A differenza di partite che abbiamo giocato male e vinto, oggi abbiamo fatto sicuramente meglio, ma quando si alza l’asticella dell’avversario spesso non riusciamo a portare punti a casa. Questa partita doveva finire 2-0 per la Juventus ma è andata così e non è fortuna o l’arbitro, chi si attacca alla sfortuna non è un vincente, è un debole”.

Sullo spogliatoio Juventus:

“Dobbiamo essere tutti uniti, non esiste alla Juventus che il singolo vince sul gruppo, se pensiamo a questo abbiamo già perso, tutti devono aiutare tutto, è quello che l’anno scorso ci veniva automatico anche nelle partite in cui andavamo sotto, quest’anno ci manca quel pizzico di voglia in più. Da Gennaio dell’anno scorso abbiamo sempre giocato con 5 punte, ma l’anno scorso non subivamo gol, riuscivamo a sopperire alla proiezione offensiva della squadra e oggi non è così, e solo tutti insieme possiamo lavorare e far meglio”.

Sulla Nazionale:

“Noi senatori della Nazionale abbiamo avuto un confronto prima della partita ma come accade sempre, vogliamo aiutare l’allenatore e i più giovani di questa squadra, ma non abbiamo mai delegittimato Ventura nelle sue scelte. Le colpe sono di tutti, non solo dell’allenatore, abbiamo tutti delle responsabilità e al momento si deve avere calma e equilibrio. A caldo si fanno tanti errori, la federazione deve ragionare con calma, il tempo c’è.”

Sul suo futuro in Nazionale:

“Non lo so, io volevo il Mondiale in Russia per poi lasciare, perché al prossimo europeo avrò due anni in più e non so se riesco a dare ancora qualcosa alla Nazionale, di sicuro non mi tiro indietro, ma la Nazionale deve ripartire a prescindere dal singolo, si deve avere la calma per progettare, nuovi innesti in federazione, ma non in un giorno, non si cambiano le cose in un giorno, solo per rubare poltrone, devono avere il tempo di capire e di progettare con credibilità, perché a Milano c’era un ambiente bellissimo, i tifosi mi hanno dato la pelle d’oca e questa cosa deve spingerci a fare bene”.

Check Also

FOCUS, Pjanic raddoppia!

La Juventus raddoppia con Pjanic! Azione prolungata dei bianconeri in area del Bologna, Pjanic recupera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.