Home / News / Chirico ritorna sulla sconfitta di Siviglia: “Un risultato che non ci sta”

Chirico ritorna sulla sconfitta di Siviglia: “Un risultato che non ci sta”

Il giornalista Marcello Chirico torna sulla sconfitta del Sanchez Pizjuan risalente a ieri sera e dà una sua disamina sulla gara. Sulla propria pagina Facebook, ecco il personale punto di vista, correlato da un video con la narrazione radiofonica delle principali azioni della partita: “Non potete immaginare il fastidio che provo nell’aver perso questa partita, principalmente per 2 motivi. 

Il primo: arrivare 2° nel girone, dopo aver battuto per ben due volte il Manchester City, lo trovo davvero assurdo. Da non credere. 
Il secondo: non meritavamo di perdere. Ditemi quello che volete, ma non lo meritavamo proprio. E’ un risultato ingiusto, non corrispondente a quanto si è visto sul campo. Dove si è giocata una partita combattuta, con molti cambi di fronte, occasioni da entrambe le parti, paratone di entrambi i portieri. Fosse finita in parità non ci sarebbe stato nulla da dire, perché così sarebbe dovuta terminare. Invece siamo stati puniti su una palla inattiva, per giunta proprio da Llorente (beffa nella beffa) e usciamo da Siviglia cornuti e mazziati: sconfitti & secondi nel girone. Il calcio sarà pure questo, però il verdetto non rispecchia per nulla l’andamento della gara.
Approcciata tra l’altro benissimo dai ragazzi, subito propositivi e pericolosi per gran parte del 1° tempo e all’inizio di ripresa. Poi c’è stato un calo, nel quale abbiamo subìto la rete andalusa, dopodiché di nuovo protagonisti di un combattuto finale. Vero, pure il Siviglia ha fatto il suo e Buffon è stato decisivo in almeno 2/3 circostanze, però il loro portiere Rico ha tolto letteralmente dalla porta un colpo di testa di Sturaro, deviato in angolo un tiro di Pogba dalla distanza, una punizione di Dybala e un tiro ravvicinato di Morata. Per non parlare del mancato tap-in di Alvaro uscito di un nulla, oltre ad un altro paio di conclusioni di Dybala finite di poco fuori o sulla traversa. Se questa non è sfiga, ditemi voi come dovremmo chiamarla. 

Sentire adesso bocciare mezza squadra e bollare come “scadente” la prestazione proprio non ci sto. Avremmo dovuto essere più precisi, meno molli e più reattivi nella parte centrale della ripresa, però complessivamente la performance è stata – a mio personale giudizio – più che sufficiente. Cercare a tutti i costi dei colpevoli, lo trovo ingiusto. Così come dare addosso a Morata solo perché si è divorato 2 clamorose palle gol: il suo impatto con la gara è stato più che positivo. De gustibus. E’ vero, è stato impreciso sotto porta, però mettiamoci pure la bravura del portiere avversario, e la sfiga (perché quella palla uscita di un nulla 100 volte su 90 ti entra). 
Adesso non resta che voltare pagina, sperare in un sorteggio benigno lunedì prossimo a Nyon e concentrarsi sulla Viola. Perché da qui a metà febbraio avremo da pensare solo a campionato & Coppa Italia”.

 

Schermata 2015-12-09 alle 11.04.04

Check Also

MERCATO, Sarri punta Kluivert per il ruolo di esterno

La Juventus su indicazione del proprio tecnico Maurizio Sarri ha messo nel mirino Justin Kluivert esterno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *