Home / Calciomercato / Conferenza stampa Allegri: “Conte, Raiola, Pirlo e il Chievo”

Conferenza stampa Allegri: “Conte, Raiola, Pirlo e il Chievo”

Massimiliano Allegri parla in conferenza stampa alla vigilia del match di domani che vedrà la Juventus affrontare il Chievo Verona. Il tecnico livornese è stato interpellato su diversi argomenti. Immancabili le domande sulla visita di Conte di ieri: “Non è stato nulla di strano o particolarmente significativo. Abbiamo ricevuto la visita di routine di un Ct, come tante altre squadre, come era già capitato a me al Milan con Prandelli. Si tratta di una routine di lavoro, nulla di più. uando ci parliamo tra allenatori c’è sempre uno scambio di idee. Ma ieri non abbiamo avuto il tempo, ho visto Conte per tre minuti, giusto il tempo dei saluti, poi sono sceso in campo per l’allenamento. Ripeto, da parte mia è stata una visita di routine”.

Il tecnico ha espresso il suo giudizio negativo sui famosi stage voluti da Conte: “Ho già risposto la scorsa settimana, è un problema della società perché i giocatori sono della società. A me nessuno mi ha ancora parlato di stage, non so ancora niente, quindi credo che sia un’ipotesi abbastanza campata in aria“.

Spazio,poi, alla gara di domani e all’obbiettivo primario: “Da qui alla fine tutte le partite sono importanti, non abbiamo più tempo per sbagliare. Mancano ancora tante vittorie per l’obiettivo finale, l’importante è essere in testa il 31 maggio, non conta essere ora a +5 o +8″.

Capitolo infortuni: “Pirlo ieri è tornato ad allenarsi, se oggi sarà in buone condizioni giocherà, gli parlerò. Valuteremo insieme. Barzagli sta meglio, domani potrebbe tornare tra i convocati, è ancora lontano dalla foma migliore ma sta molto bene nonostante il lungo stop”.

Infine Allegri ha risposto anche a domande su Raiola e Giovinco: “Giovinco è un giocatore della Juventus e lo tratterò come tale fino a quando sarà qui. Per la prossima stagione ha fatto una scelta, ma fino al 30 giugno è un giocatore della Juventus, a meno che non ci sia la possibilità che vada via prima. Non è detto che uno vada a scadenza e non serva più alla causa. Mini Raiola? Ieri l’ho incrociato di sfuggita, non l’ho visto le altre volte che è venuto a Vinovo, non so se considerarmi sfortunato o fortunato. La sua candidatura alla presidenza della Fifa? Ha un obiettivo importante da raggiungere”.

Questo quanto riportato dal sito della Gazzetta dello Sport.

Simone

Check Also

MERCATO, Suarez ad un passo dall’Atletico Madrid

Luis Suarez sarà presto un nuovo giocatore dell’Atletico Madrid. L’addio del bomber del Barcellona era …