Home / blu / Corsa Scudetto: diverse candidate ma la Juventus corre verso qualcosa di epico

Corsa Scudetto: diverse candidate ma la Juventus corre verso qualcosa di epico

Il 2017 bianconero è stato un anno molto positivo per la Juventus. A maggio scorso i bianconeri hanno conquistato il sesto scudetto consecutivo ai danni di Roma e Napoli, rispettivamente seconda e terza. Il nuovo campionato è iniziato più o meno sulla falsariga del precedente, naturalmente qualche cambiamento fisiologico delle squadre ha creato dei periodi di assestamento tecnico-tattico ma nonostante le folli spese del Milan e l’ottimo inizio dell’Inter di Spalletti, alla lunga, queste tre squadre sembrano potersi giocare il titolo di campione d’Italia 2017/2018. La squadra di Massimiliano Allegri, dopo un inizio “sperimentale” in cui ha sofferto, prevalentemente, in fase difensiva, ha nelle ultime partite, ritrovato il vecchio equilibrio. Nello specifico non prende gol dalla sconfitta in campionato contro la Sampdoria del 19 novembre per 3-2, e nelle ultime 5 partite ha affrontato Napoli, Roma e Inter raccogliendo 7 punti contro le dirette avversarie ma soprattutto non subendo gol. Un mese, insomma, giocato alla grande dalla Juventus che grazie a questo score, si è portata a meno uno dal Napoli, capolista, ha scavalcato l’Inter e arginato la Roma in crescita. Naturalmente siamo solo allo scadere del primo giro di boa, alla fine del campionato mancano altre 20 partite, con l’impegno in Champions e in Coppa Italia da gestire, ma questa Juve, vista nell’ultimo mese, sembra essere tornata quella macchina perfetta che ha saputo creare un monopolio al vertice del calcio italiano. L’avversaria che sembra accusare meglio il colpo è il Napoli, la squadra di mister Sarri non ha avuto grandi problemi di assetto iniziale a differenza della Roma, ad esempio, e sembra avere acquisito quelle caratteristiche che gli sono mancate negli ultimi anni, mentalità vincente ed esperienza. L’unica difficoltà, accentuata nel mese scorso, potrebbe essere rappresentata dalla gestione della rosa, infatti, i diversi infortuni, hanno fatto perdere ai partenopei alcune certezze. Occhio poi alla Roma che nonostante la sconfitta a Torino, continua ad esprimere ottimo calcio e tante altre qualità, al momento è distante 7 punti dalla vetta ma con una partita da recuperare. Infine, l’Inter, può rappresentare la mina vagante del campionato, apparentemente, tra le inseguitrici, l’unica a poter intromettersi in questa corsa scudetto a tre perché, nonostante le due sconfitte consecutive, che in un campionato così equilibrato e competitivo nelle prime posizioni possono incidere molto sull’esito finale, la squadra di Spalletti è l’unica delle quattro in testa a non giocare le coppe europee e con l’arrivo del tecnico toscano sembra aver ritrovato ritmo e soprattutto risultati. Insomma una bella lotta che rende il campionato molto più frizzante e molto meno scontato degli ultimi anni ma che vede nella Juventus una delle protagoniste e possibile candidata “all’ennesima” vittoria finale. Vittoria che porterebbe la Juventus nell’olimpo, sette scudetti consecutivi non sono soltanto storia ma qualcosa di epico.

Check Also

EUROPA LEAGUE, Roma e Napoli in campo alle 18:55

Quest’oggi giovedì 22 ottobre alle ore 18:55 scenderanno in campo le squadre italiane di Roma e Napoli in occasione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *