Home / News / COVID-19, Picco: “I calciatori non possono prendere un aereo e andare all’estero, ma”

COVID-19, Picco: “I calciatori non possono prendere un aereo e andare all’estero, ma”

È intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo il commissario dell’Asl di Torino Carlo Picco a commentare la situazione che coinvolge sette calciatori della Juventus che hanno violato l’isolamento fiduciario per poter andare dalle proprie nazionali: Queste le parole del commissario, riportate dal sito lalaziosiamonoi.itResponsabilità penale per i calciatori della Juventus? Abbiamo in Piemonte alcune forme differenziate di isolamento. L’isolamento attivo permette al soggetto di andare a lavorare con particolari precauzioni che l’Asl va a prescrivere. Sul calcio c’è il mio dipartimento di prevenzione che se ne occupa, ma mi risulta che c’è un protocollo della FIGC validato dal CTS che prevede l’isolamento attivo. Quando i calciatori sono tenuti in una bolla possono continuare gli allenamenti e le partite. Ovviamente, i calciatori non possono prendere un aereo e andare all’estero: sono stati segnalati alla Procura, ma verso le singole persone. Se ci sarà reato lo stabilirà l’autorità giudiziaria con possibili sanzioni. La Juventus ci ha segnalato i comportamenti. Intervento Asl di Napoli? Non giudico l’intervento della Asl di Napoli perché non conosco le motivazioni, ogni dipartimento di prevenzione alle sue modalità di intervento. Da noi è stato applicato il protocollo. Se ci fosse stato un caso-Genoa con la Juventus, con un match con tanti covidati in campo? Decide il dipartimento di prevenzione, deve essere valutato caso per caso. Ma, se ci protocolli validati vanno rispettati”

Check Also

UNDER23, Termina l’isolamento fiduciario

Con un comunicato stampa apparso pochi minuti fa sul sito ufficiale della società juventus.com e poi diramato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *