Home / blu / CR7, Min. Salute portoghese: “Procedura uguale per tutti i portoghesi residenti all’estero”
Dal profilo Instagram di Cristiano Ronaldo

CR7, Min. Salute portoghese: “Procedura uguale per tutti i portoghesi residenti all’estero”

Sul caso Cristiano Ronaldo è intervenuta la Direttrice Generale del Ministero della Salute portoghese, spiegando il motivo per cui l’asso portoghese abbia potuto fare ritorno a Torino per svolgere, come da norma, la quarantena post-tampone positivo al Covid-19. Ecco le parole di Graça Freitas riportate dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport“Ronaldo è stato trattato come qualsiasi altro giocatore. Tutti i e tre i portoghesi positivi sono tornati nel loro paese di residenza: Cristiano in Italia, Anthony Lopes e José Fonte in Francia. Si tratta di una procedura obbligatoria dell’Unione Europea che vale per tutti i cittadini che si trovano in Portogallo ma hanno la residenza altrove, così come vale per i portoghesi all’estero. Il trasporto in condizioni di sicurezza avviene sotto la responsabilità e a carico del malato, dopo aver firmato una dichiarazione in cui s’impegna a proseguire l’isolamento a casa sua, e dopo valutazione delle autorità sanitarie. Una volta arrivato in Italia entra sotto la giurisdizione delle autorità sanitarie locali”.

Check Also

TMW RADIO, Di Marzio: “Messi e Ronaldo? Solo Maradona è una divinità”

Mister Gianni Di Marzio ricorda a TMW Radio, durante Maracanà, Diego Maradona, nel giorno dei suoi 60 anni: “Un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *