Home / News / De Luca: “Allegri stai sereno, la Juve crea poco ma ricava molto”

De Luca: “Allegri stai sereno, la Juve crea poco ma ricava molto”

Attraverso la sua rubrica su Corriere.it il giornalista Massimo De Luca ha parlato dell’ultima giornata di Serie A: “Facciamo finta che abbia un senso il dibattito sulla presunta piccola bellezza del gioco della Juventus che, intanto, continua a vincere e si allontana sempre più da chi insegue. Se la bellezza fosse il vero obbiettivo da perseguire, la Roma che, spesso, è la più bella del Reame, dovrebbe essere a posto. E invece, di ritorno dalla fallimentare trasferta  di Bergamo, si lecca con rabbia le ferite proprio per non aver saputo ricavare dalla sua bellezza part-time la sola cosa che conta: cioè i gol e, quindi, i risultati. La sua terza sconfitta in trasferta manda alla Juve un messaggio rasserenante all’antivigilia del delicatissimo viaggio a Siviglia. Equivarrebbe a un “Allegri stai sereno”, se non fosse che la recente cronaca politica italiana ha rovesciato il senso di quel messaggio. Allegri, invece, può davvero star sereno e continuare a gestire il turnover salva-Champions come ha fatto col Pescara, quando, cambiando i nomi della rosa, il risultato è stato sempre lo stesso. La Juve spesso crea meno, ma ricava di più. E poi ad Allegri tocca sorbirsi prediche sulla presunta bruttezza dei suoi. I giallorossi  invece, che per solito escono bene nella ripresa, sono stati schiacciati da un’Atalanta indiavolata fino a soccombere perfino nella percentuale di possesso palla che, in genere, è invece il loro brodo di coltura. È inutile essere belli a metà, perché la bellezza ha un prezzo: si ottiene correndo e faticando, accelerando costantemente. Se il bello non si traduce nell’utile rischia di diventare dannoso”.

Check Also

JUVE-BARCELLONA, Pjanic: “Auguro alla Juventus tutto il meglio, spero vincano…”

Intervistato dai microfoni della redazione di Sportmediaset durante il postpartita di Juventus-Barcellona, l’ex bianconero Miralem Pjanic ha speso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *