Home / News / De Rossi e l’insulto a Mandzukic: niente prova tv

De Rossi e l’insulto a Mandzukic: niente prova tv

Nella partita di ieri sera De Rossi si è reso protagonista di uno spiacevole episodio. Il giallorosso ha apostrofato, dopo uno scontro, Mandzukic con un epiteto. Secondo la Procura federale “non c’è condotta violenta e l’insulto è di competenza dell’arbitro”, per cui la prova tv chiesta nei confronti di De Rossi (che potrebbe costargli una squalifica per insulti razzisti), non è applicabile. Come si legge nell’articolo 35 del Codice di Giustizia Sportiva la prova TV è applicabile “limitatamente ai fatti di condotta violenta o gravemente antisportiva o concernenti l’uso di espressione blasfema, non visti dall’arbitro, che di conseguenza non ha potuto prendere decisioni al riguardo”.

 

De Rossi 2

 

 

Check Also

BERTONE, Il Cardinale consiglia: “Bianconeri facciano esercizi spirituali”

Tarcisio Bertone, cardinale e tifoso juventino, ha preso la parola a Radio Sportiva. SU JUVENTUS-LIONE: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *