Home / editoriale / E’ il momento di ammazzare il campionato!

E’ il momento di ammazzare il campionato!

C’ è una grande euforia in quel di Vinovo dopo la splendida vittoria di ieri sera ai danni del povero Verona di Mandorlini e ,soprattutto, è palpabile la sensazione che sia arrivato il momento giusto per ” ammazzare” il campionato. Riguardo a ciò,  si è dimostrato, oltre che del tutto giustificato, anche assai simbolico il riposo concesso alla sua squadra da mister Allegri, che riprenderà gli allenamenti nella giornata di domani. Mentre, infatti, a Roma si vocifera di probabili rotture interne fra allenatore, società e senatori, a Napoli si cade preda del più sfrenato fanatismo anti-arbitrale e a Milano si naviga in un mare di dubbi tecnici ed economici, ecco che nulla pare così forte da toccare il mondo Juventus. Eppure i problemi ci sono stati, anzi, l’ annata sembrava partita nel peggiore dei modi, con l’ addio inaspettato di Conte, l’ arrivo di un mister che nessuno avrebbe mai voluto sulla panchina campione d’ Italia, l’ infortunio dell’ acquisto più costoso del calcio mercato estivo, ossia Morata, al primo contatto del primo allenamento, la probabile partenza del giocatore cardine, cioè Vidal e gli acciacchi fisici del simbolo della difesa Andrea Barzagli. Ma tutti i membri della famiglia, dal presidente ai giocatori passando per l’ allenatore, concentrati sul campo fin dal primo giorno di raduno, hanno saputo conservare l’ entusiasmo di queste tre stagioni di successo appena trascorse, riuscendo nell’ impresa di far sì che un emblema quale Antonio Conte venisse rispettosamente messo da parte. Anche le voci sui probabili addii di Tevez e Pogba sono state gestite con grande professionalità, così come i primi momenti di difficoltà quali le sconfitte nel girone di champions, l’ insuccesso in supercoppa , portando la squadra a fare 46 punti al termine del girone di andata, meglio di Mourinho, Capello e del primo Conte, subendo solo 9 gol, mai nessuno ci è riuscito, e portandosi a cinque punti di vantaggio dalla diretta concorrente. Ecco perché sembra arrivata l’ ora dell’ allungo, dello scatto decisivo, proprio perché, dunque, nessuno sembra godere della stessa tranquillità della banda Allegri, la quale appare, di giornata in giornata, sempre più convinta dei propri mezzi e della propria forza. Inoltre, il calendario può dare una mano, considerato l’ impegno casalingo contro il Chievo della capolista e l’ ostica trasferta di Firenze che dovrà affrontare la Roma, un’ opportunità importante per incrementare i punti di distacco in attesa del big match della capitale di Lunedì due Marzo. Nel frattempo aumenta anche la curiosità, o meglio, la voglia di vedere la squadra bianconera in campo europeo, perché una personalità come quella dimostrata in queste ultime prestazioni è propria dei grandi palcoscenici e la Juventus, fra poco, dovrà calcare il manto erboso del Westfalenstadion.

SIMONE GOLIA

Check Also

MERCATO, Milik o Icardi? Il dilemma sull’erede del Pipita

Gonzalo Higuain, il figliol prodigo ritornato in bianconero l’estate scorsa e che tanto ha lottato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *