Home / News / FERRARA: “La Juve si è rinforzata. Con l’arrivo di Ronaldo la champions obiettivo numero uno”

FERRARA: “La Juve si è rinforzata. Con l’arrivo di Ronaldo la champions obiettivo numero uno”

Ciro Ferrara, ex di Juve e Napoli, sarà ospite a Pressing, che ritorna dopo 19 anni. Per l’occasione, l’ex difensore ha rilasciato un’intervista riportata sulle pagine odierne di TuttoSport.

Sul campionato italiano
«Il nostro campionato è sempre molto difficile, anche se negli ultimi sette anni c’è stata molta differenza tra la Juventus e le altre squadre. Il campionato scorso è stato l’unico in cui c’è stato un testa a testa fino alla fine con il Napoli. Quest’anno poi alla Juve hanno rinforzato la rosa. Il che la fa entrare di diritto nelle prime 4-5 big europee».

CR7 arma per vincere la Champions? 
«Quando prendi Cristiano Ronaldo è chiaro che si alza l’asticella. Così come le aspettative. Però non è scontato che con l’arrivo di Cristiano ci sia la possibilità o la certezza di vincere. Specialmente in Champions, perché serve arrivare al top fisicamente nel momento clou e soprattutto tanta fortuna. In campionato ti puoi anche permettere qualche errore, perché sulla lunghezza chi è più forte vince. In Champions non ci possono essere errori. Se nella gara decisiva Ronaldo non è in condizione o ha un raffreddore, può anche andare tutto in maniera diversa».

Juventus favorita in Champions
«Sarà una pressione in più che la Juventus avrà. Vedremo come riusciranno a gestirla. È chiaro che la Champions è l’obiettivo, così come è sempre stato uno degli obiettivi. Ma con una campagna acquisti così, questa volta lo è di più e i tifosi lo percepiscono».

Impatto deludente di Ronaldo sulla Serie A?
«No, io mi aspettavo questo impatto. Aveva bisogno di conoscere le difficoltà tattiche della Serie A. Rispetto a quello che siamo abituati a vedere magari non è il Cristiano Ronaldo che qualcuno si aspettava. Ma questo non dipende dal fatto che faccia o meno gol. Personalmente, non credo che il gol che non è ancora arrivato abbia molta importanza. Lui resta un fenomeno anche se non fa gol. Le sue prestazioni miglioreranno perché possono essere migliori di quanto visto finora».

Sul ritorno di Bonucci
«Per Leo sarà una bella sfida. Vuole riconquistare un pubblico che lo aveva acclamato e osannato, prima che passasse al Milan. È stata una sua scelta, ma anche della società, sempre con l’idea di rinforzare la squadra per avere subito dei successi. Ma Leonardo è un ragazzo intelligente, si è visto anche da quanto dichiarato. Sa che per riconquistare lo Stadium dovrà fare delle grandi prestazioni».

Sul Napoli
«È partito molto bene. Certo, sarà difficile ripetere quanto fatto dal Napoli l’anno scorso. Le prime due giornate hanno dato segnali positivi perché ha vinto due sfide molto difficili, tra l’altro recuperandole dopo essere passato in svantaggio».

Sui meriti di Ancelotti
«Carlo non si discute: è un ottimo allenatore. Io l’ho avuto come compagno, in Nazionale, e come allenatore, alla Juventus. È una persona fantastica. Sono sicuro che a Napoli troverà l’ambiente giusto per esprimersi al massimo, ottenere dei grandi risultati e far rimanere il Napoli ad altissimi livelli».

Check Also

JUVENTUS-PARMA, Le formazioni ufficiali. Out Higuain, gioca Ramsey

Meno di un’ora al fischio d’inizio di Juventus-Parma qui all’Allianz Stadium. Ecco, di seguito, le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.