Home / News / FERRERO parla del VAR: “La tecnologia non può essere la protagonista, sembra il cinema”

FERRERO parla del VAR: “La tecnologia non può essere la protagonista, sembra il cinema”

Dopo la difficile gara contro la Juventus, segnata dall’uso del VAR, Massimo Ferrero ha parlato riguardo alla tecnologia sul campo: “La Var non può essere il solo protagonista. Quando andiamo allo stadio sappiamo che c’è la possibilità di vedere due partite, una in campo e una televisiva: dobbiamo tornare a dare la fiducia principale agli arbitri. Tutti noi l’abbiamo voluta, è vero: all’occorrenza doveva essere un correttivo, un aiuto per l’arbitro. Adesso c’è un problema: non si può pensare di interrompere la partita sei-sette volte anche per episodi minimali, l’arbitro principale in questo modo perde progressivamente l’autorità. Quando abbiamo segnato il 2-2 il guardalinee si è diretto verso il centrocampo. Poi la Var… Premetto che l’arbitro Valeri è bravissimo ma il discorso va oltre Juve-Samp. Con la tecnologia, secondo me, i nostri arbitri stanno vivendo una nevrosi da Var che sta diventando strumento di interpretazione non più di oggettività. Ora mi sembra di andare al cinema, anzichè a vedere una partita di calcio. Bisogna adeguare il regolamento alle letture della Var, bisogna chiarire se un arbitro è da campo o è da Var. Non può esserci una partita in campo e una alla tv, con attori protagonisti e assistenti alla regia. Bisogna adeguare alla tecnologia gli stadi e il posizionamento delle telecamere, perché anche l’angolo di ripresa fa la differenza”. 

Check Also

AGNELLI: “Possibile una recessione del calcio. Su Superlega e Razzismo…”

Queste le parole di Andrea Agnelli, ospite al Corpus Christi College di Oxford, riportate da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.