Home / blu / FIFA, BOBAN: ” Non si possono giocare più di 55 partite in una stagione. Ronaldo campione grazie alla sua professionalità”

FIFA, BOBAN: ” Non si possono giocare più di 55 partite in una stagione. Ronaldo campione grazie alla sua professionalità”

Zvonimir Boban, ex centrocampista, oggi vice segretario FIFA, ha rilasciato ai colleghi della Gazzetta dello Sport un’esclusiva dove ha parlato del calcio moderno e di come sia cambiato rispetto ai suoi tempi.

Cosa è cambiato rispetto ai miei tempi? In campo tutto è più veloce, ma si gioca troppo. Dobbiamo disegnare il futuro, rispettando la salute dei calciatori: non si possono giocare più di 55 partite in una stagione”. Ha poi preso, come esempio, il 5 volte pallone d’oro portoghese parlando di come al giorno d’oggi, dovrebbero esserci più atleti anziché spettacolo. “Cristiano Ronaldo è la prova di come un campione esalta le proprie qualità a lungo grazie alla professionalità e all’impegno negli allenamenti. Ma io sono certo che la differenza la faccia sempre il talento. Sulla VAR? Sono sincero, c’era il rischio di finire in un calcio robotizzato. Ho la netta impressione, invece, che tutto stia procedendo per il meglio. La tecnologia sta aiutando gli arbitri a sbagliare meno, ma a tranquillizzarmi di più è la constatazione che le partite non stanno subendo pause o rallentamenti. Così viene rispettata la natura del calcio“. Ha poi concluso toccando l’argomento razzismo, in particolare, citando  il brutto episodio accaduto a Koulibaly. “Certi episodi fanno male al calcio. So che è difficile sospendere partite delicate come Inter-Napoli, ma forse in quell’occasione era il caso di farlo. In ogni caso il calcio non può risolvere da solo certi problemi, ha bisogno dell’aiuto delle autorità. Occorrono provvedimenti a lungo termine“.

Check Also

INFORTUNI, La prima analisi sulla condizione di Alex Sandro

Stando a quanto riportato da Tuttosport, Alex Sandro potrebbe stare fuori circa 15 giorni. Il brasiliano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.