Home / blu / Fiorentina-Juventus, statistiche avvincenti di una partita senza tempo

Fiorentina-Juventus, statistiche avvincenti di una partita senza tempo

La “Vecchia Signora” alla rincorsa del Napoli costretta a passare ancora dal “Franchi”, Juventus alla ricerca della 75esima vittoria in campionato contro i Viola.


“Firenze,un..dici nulla?”
– così titolavano i giornali l’8 ottobre 1928, la mattina successiva al primo incontro professionistico disputato tra Fiorentina e Juventus, sfida valida per l’allora chiamato “Campionato di divisione Nazionale”. Il match, disputato al Campo di Corso Marsiglia (Torino), si concluse con un sonoro 11-0 a favore della Juventus. Tutto iniziò da quel giorno, un duello eterno che da qui prese solamente avvio per poi propagarsi in un continuum di vicende, sfottò, rivalità, sorprese e spettacolo. Una partita lunga ormai 89 anni, una sfida che non trova mai banalità ma sempre qualcosa di unico, un particolare, un ricordo, un aneddoto che imprima entrambi le parti e continui a scrivere tassello dopo tassello la storia di una partita, di una vita e del campionato italiano. Perché  Fiorentina-Juventus racchiude più storia del calcio italiano di quanto ogni scettico possa pensare, insomma una partita che va oltre il pallone.reti-juve-vs-viola

Per la Juventus soltanto una rete in trasferta contro i viola in campo europeo. Unica ma tuttavia decisiva, in quanto stiamo parlando del gol siglato su punizione da Pirlo nella partita valida per gli ottavi di Europa League, gara disputata al Franchi il 20 marzo 2014. Rete che permise ai bianconeri di passare il turno ed eliminare la Fiorentina.

 

Nell’aria svolazza ormai da giorni l’eco dell’incontro, mani pronte a stringersi in pugni per soffrire, mani pronte a liberarsi al cielo per gioire. Firenze e la Torino bianconera si sono fronteggiate centinaia di volte, per l’esattezza, la sfida che venerdì 9 febbraio si terrà allo Stadio Artemio Franchi alle ore 20.45, sarà la 178esima tra coppe e campionato. Numeri che danno alla testa, una partita che dà alla testa e che allo stesso tempo riempie il cuore di emozioni. Stesso manto ma non sempre la solita storia, come del resto lo stadio, l’impianto di Firenze prima chiamato “Stadio Comunale Giovanni Berta”, quindi successivamente “Stadio Comunale” ed infine l’attuale “Artemio Franchi”.diapositiva1

Storia di due squadre che si racconta anche nel numero degli stadi: la parità di incontri nei corrispettivi campi è accompagnata da un’evoluzione nel tempo delle strutture stesse e dei campi di gioco. Ormai la Juventus è entrata nella cerchia degli “Stadi 2.0” proprio con lo Juventus Stadium (attuale Allianz Stadium), staccando la Fiorentina che resta così un passo indietro.
fio-juv_stadi-partite_tabella

Proprio al Franchi, il primo incontro disputato tra le due rivali, che risale al 6 dicembre 1992, si concluse con il risultato di 2-0 per i gigliati. Solo per contare gli stadi non basterebbero due mani, sono infatti ben 11 (considerando esclusivamente gli incontri validi per il campionato italiano) gli impianti  in cui il match ha preso vita lunga la sua storia. Basterebbero invece a malapena le mani di un cinquantino di tifosi per contare tutte le reti siglate da entrambe le squadre (495 in totale), ma lasciamo che sia il campo ancora una volta a raccontarci un’altra fetta di questa sfida, lasciamoci abbandonare rinfrescando la memoria attraverso l’amarcord statistico di questo duello senza fine.

1x2

 

 

Le rimonte bianconere contro la Fiorentina raggiungono quota 28, durante tutti gli incontri disputati i pareggi riacciuffati dalla compagine juventina sono ben 13, mentre i successi esterni sono 4 (memorabile la finale di Coppa Italia del 18 settembre del 1960 vinta per 3-2). Le vittorie casalinghe conquistate in rimonta sono invece 11!

 

Fiorentina e Juventus non si sono mai affrontati nella massima competizione europea, la Champions League! In compenso la prima volta che si sono incontrati in Europa è stata subito finale, per l’esattezza Finale di Coppa Uefa, maggio 1990, scontro A/R: andata al Comunale di Torino che finì 3-1, il ritorno si concluse 0-0 al Partenio di Avellino, stadio dove la Fiorentina fu costretta a giocare causa squalifica dell’Artemio Franchi. La seconda ed ultima volta finora invece è storia recente, marzo 2014, ottavi di Europa League, dopo il pareggio 1-1 di Torino, viola eliminati al ritorno dalla rete di Pirlo su punizione al 70’.

reti-competizioni-agg

Check Also

RASSEGNA STAMPA, Le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi

Ecco le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi italiani, oggi in edicola:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.